Massaggi in inverno: per relax o per alleviare tensioni, quali sono i più richiesti nelle SPA?

Ci sono innumerevoli buoni motivi per concedersi un massaggio. I benefici per la salute psico-fisica sono sorprendenti: un trattamento praticato da un professionista è in grado di alleviare i dolori muscolari, contrastare lo stress posturale, lenire l’ansia e la depressione, alleviare il mal di testa, migliorare la pelle e, “last but not least”, stimolare l’attività del sistema immunitario.

Il più richiesto è in assoluto il massaggio decontratturante. Analizzando i dati di Google Trend, infatti, in Italia nel periodo invernale i massaggi più ricercati sono il decontratturante con una media del 42%, seguiti dal massaggio thailandese con il 38% delle preferenze.

Il massaggio decontratturante è un tipo di massaggio che agisce in profondità sui tessuti connettivi e muscolari, con il preciso scopo di sciogliere contratture e, più in generale, tensioni della muscolatura.

L’obiettivo primario dunque è quello di sciogliere le contratture.

Il massaggio thailandese, invece, è stato utilizzato dai monaci come una vera e propria terapia medica: è considerato uno dei massaggi più energici ed è chiamato anche Thai Yoga perché il terapeuta usa mani, ginocchia, gambe e piedi per far assumere al soggetto trattato specifiche posizioni.

A seguire ci sono, in ordine crescente, il massaggio sportivo (con il 35% di media, che è aumentato rispetto all’anno precedente), il massaggio linfodrenante (con il 32%) e infine l’hot stone (con il 14%).decontratturante-messaggio-palermo

“Nell’ultimo anno si riscontra un aumento del massaggio sportivo, dal momento che è aumentata anche la tendenza al movimento e all’attenzione per la propria forma fisica. Non a caso, infatti, il diploma sportivo è quello più richiesto dai nostri allievi soprattutto per il loro primo inserimento lavorativo che ottiene sempre un ottimo successo”,

spiega Dario Montorfano, considerato fra i più grandi esperti in Italia nell’ambito del benessere .

Resta in una posizione più bassa il massaggio hot stone (14%), indice di una maggiore predisposizione ai massaggi con diretto contatto con la manualità del massaggiatore piuttosto che con le pietre levigate.