In Italia, da nord a sud, si producono molte varietà di vini dolci che si differenziano a seconda del metodo di lavorazione e delle uve impiegate.

Esistono 5 tipologie di vini dolci in Italia:

  1. I vini dolci naturali, preparati con uve di vitigni aromatici come il brachetto e il moscato: a questi vini viene bloccata la fermentazione in modo da aumentare il gusto dolce e zuccherino.
  2. vini dolci a vendemmia tardiva sono invece quei vini che mantengono una concentrazione elevata di zucchero che va a coprire la componente acida del prodotto.
  3. vini passiti, come lascia intuire la stessa parola, sono quelli preparati con uve lasciate ad appassire, sulla pianta stessa o su stuoie dopo la raccolta.
  4. vini muffati che sono quei vini le cui uve subiscono l’aggressione di una muffa che esalta la quantità di zucchero degli acini.
  5. vini liquorosi che sono realizzati con aggiunta di alcol o di mosto cotto.

Ogni regione ha le proprie tecniche di viticoltura, che da’ ad ognuno delle caratteristiche diverse. Ma quali sono i migliori vini dolci italiani da abbinare ai dessert?

I migliori vini dolci dell’Italia del Nord

  • Piemonte: Moscato d’Asti, Passito di Moscato, Loazzolo, Malvasia di Casorzo.
  • Lombardia: Moscato di Scanzo, Sangue di Giuda
  • Toscana: Vin Santo, Moscadello.
  • Trentino-Alto Adige: Vin Santo, Gewurztraminer passito.
  • Veneto: Recioto della Valpolicella, Recioto di Soave, Moscato Bianco, Custoza, Passito Ramandolo
  • Friuli Venezia Giulia: Verduzzo, Picolit.

I migliori vini dolci del Centro Italia

  • Marche: Verdicchio dei Castelli di Jesi
  • Umbria: Montefalco Sagrantino Passito, Muffato della Sala Umbria Passito
  • Lazio: Aleatico di Gradoli, Muffo Lazio

I migliori vini dolci dell’Italia del Sud

  • Campania: Falanghina, Phileno Passito, Sannio Moscato, Castel San Lorenzo Moscato
  • Puglia: Primitivo, Moscato di Trani, Aleatico di Puglia.
  • Sicilia: Marsala, Moscato di Siracusa, Malvasia delle Lipari, Passito di Pantelleria.

Servite questi pregiati vini insieme al dessert e alla frutta, ad una temperatura tra i 10 e i 18 °C, in bicchieri di medie dimensioni, possibilmente calici lunghi e stretti,visto che sono vini da sorseggiare lentamente.

Loredana Amodeo