Eccoci, come promesso, a soddisfare le vostre curiosità sul Pilates.

Questo bellissimo metodo di allenamento, che saprà affascinarvi e catturare la vostra attenzione, riportandovi a ciò verso cui sin dall’inizio vogliamo orientarvi, ovvero la conoscenza e l’ascolto del vostro corpo.

E abbiamo già detto che il Pilates porta l’enfasi su mente, corpo e spirito in maniera integrata tra loro, essendo un sistema di esercizi guidati dai principi di Concentrazione, Centratura, Controllo, Respirazione, Precisione e Fluidità di movimento.

E’ sempre la mente a controllare il nostro corpo, e prima lo impariamo prima abbiamo la possibilità di gestire meglio la nostra vita. E’ proprio l’attività sportiva in genere ad essere un valido strumento perché ognuna di noi ne diventi perfettamente consapevole e utilizzi tale consapevolezza per migliorare la quotidianità applicandola in ogni ambito.

Attraverso la concentrazione, imparando a far partire ogni movimento dal centro del nostro corpo, riusciamo a migliorare l’esecuzione dei movimenti stessi.

Trovare il ritmo naturale del respiro dona ritmo e fluidità al movimento, aumentando l’efficacia degli esercizi.

Nel Pilates è importante quello che si fa, ma lo è ancora di più come lo si fa, perché l’esecuzione precisa non solo aumenta l’intensità dell’esercizio, ma rieduca eventuali schemi errati di movimento. E questo è curativo.

Muovere il corpo con attenzione e con fluidità ha un valore inestimabile soprattutto nei gesti abituali, perché ci aiuta a sciogliere tensioni esistenti e a non crearne di nuove.

Il metodo Pilates studia il corpo in movimento e insegna che è proprio il movimento stesso a rendere possibile il cambiamento e la guarigione. Il movimento cura il corpo.

pilates

A mano a mano che siamo pronte ad assimilare nuovi cambiamenti, questi stessi si trasformano in abitudine e i nostri gesti e il nostro corpo si trasformano insieme, ecco che ci muoviamo in maniera più aggraziata, armonica e coordinata, grazie anche al maggior controllo raggiunto.

“E’ stato concepito per scaldare e allungare i muscoli e i legamenti, così che il vostro corpo sarà flessuoso come quello di un gatto…” J. Pilates

Ma non è solo il nostro corpo a beneficiare di questo metodo di allenamento, in quanto attraverso l’esercizio fisico vengono stimolate anche le più importanti parti della mente: intelligenza, memoria, immaginazione, intuizione e volontà.

“Un’unica trinità di corpo, mente e spirito equilibrati…” J. Pilates

Non è così scontato trovare dei bravi insegnanti di Pilates, proprio perché non c’è un’unica scuola formativa e ci sono scuole classiche e scuole di “ispirazione” Pilates. Quanto detto in questi due articoli vuole in ogni caso aiutarvi ad escludere persone poco qualificate, che si configurano per voi come un potenziale danno. Chiedere e sapere se l’istruttore che vi viene proposto ha una certificazione e di quale scuola formativa è un vostro diritto e una tutela per la vostra salute. Generalmente tali certificazioni vengono esposte ben visibili all’interno dei centri e degli studi.

Proviamo anche a sintetizzare le varie proposte in cui ci possiamo imbattere, partendo dal presupposto che la soluzione migliore in termini di qualità è sicuramente quella di lezioni individuali o con pochi partecipanti, i cosiddetti Small Group. E’ chiaro infatti che in questo caso l’attenzione alle esigenze del cliente e alle necessarie correzioni è maggiore.

E’ possibile lavorare a terra, Matwork, oppure su attrezzi come ad esempio reformer, chair, cadillac, basati su sistemi di molle e cinghie,  che stimolano e guidano il corpo in modo che apprenda come muoversi in maniera più efficiente.

Personalmente sceglieremo sempre corsi in cui il numero dei partecipanti non supera le 8 o al massimo le 10 persone, che già non sono poche da seguire con cura ed essere guidate verso una progressione.

Molte scuole hanno integrato il metodo originale con adattamenti propri, sviluppando così programmi che si discostano dal programma originale che diventa quindi solo il punto di partenza, come ad esempio “Pilates e Gravidanza”, piuttosto che “Pilates e Yoga” o “Pilates e flessibilità”, ma ne potete trovare veramente svariati.

“Pochi movimenti ben studiati, effettuati propriamente in una sequenza bilanciata, valgono come ore passate a sudare in palestra o fare contorsioni forzate” J. Pilates

L’altra scelta è invece i tipo logistico, potete scegliere il vostro corso Pilates in un Centro Fitness, multidisciplinare, oppure in uno Studio, generalmente più specializzato su questo genere di attività, dall’ambiente più familiare e di dimensioni più piccole, ma con una offerta più ampia di orari.

Che dire, mantenendo come elemento essenziale la professionalità del trainer, optate per la soluzione a voi più congeniale. Trovare un ambiente in cui vi sentite a vostro agio e vi rilassi, dove andate volentieri, può aiutare a diminuire il carico dell’impegno ed essere una spinta motivazionale a non mollare in quei momenti in cui la fatica a mantenere l’impegno preso, per le più svariate circostanze, si fa sentire!

In questo articolo raccontiamo come conciliare la vita da mamma con lo sport, leggi i nostri consigli.

Barbara e Nicole