Oggi è il compleanno di Clarissa. Clarissa chi? Vi starete chiedendo in massa… Clarissa è la mia amica medico chirurgo, con specializzazioni all’estero, un diploma al conservatorio, l’hobby della fotografia e una passione sfrenata per il tango.

Dove avrà trovato il tempo per tutto questo è una domanda che una come me, con la sua umile Laurea e il giornaliero in palestra, si chiede continuamente.
Stando seduta sul divano a non fare nulla…

Clarissa avrebbe tutte le carte in regola per avere un fidanzato come si deve, anzi no, per averne 100. E qualcuno anche come non si deve.

E invece Clari, come la chiamiamo noi amiche del gruppetto “Porelle so’ zitelle”, si è infognata in una storia impossibile, dove praticamente nulla è fattibile.
No alle vacanze insieme, no ai week end fuori porta, no alle cene, no ai pranzi in centro, no alle telefonate.

Una “no” storia da manuale, alla quale lei ha detto si dal primo momento.

Perché non c’è niente da fare, noi donne siamo fatte così, appena capiamo che una cosa non la possiamo avere è finita. Per la cosa ovviamente.

Perché ci incaponiamo, ci attacchiamo, ci impegniamo, ci innamoriamo, ci odiamo, ci proviamo. E ci crediamo. Sempre e comunque.

Ci crediamo ai figli che gli giuriamo che non vogliamo, all’abito bianco che gli diciamo che non sogniamo, alla casa insieme che “per carità che bella la libertà”.

Ci crediamo, perché se non ci crediamo lo perdiamo.

E Clarissa ci crede così tanto, che oggi, il giorno del suo 40° compleanno, è sola.

Ma per fortuna ci siamo noi, le sue inseparabili amiche zitelle, che le organizziamo una cena indimenticabile, con tanto di torta. E al momento del brindisi, anche il mio pezzo forte, nonché altra insana passione della festeggiata: salame al cioccolato e castagne.

ricetta salame cioccolato castagne

Solo per te, Clari, l’esclusiva ricetta.

castagne-al-microonde

Cuocio 250gr. di castagne (peso senza buccia) al microonde, mettendo sul piatto due ciotoline, una pienadi acqua e nell’altra le castagne incise sulla parte bombata e bagnate. E poi alla massima potenzaper circa 5 minuti. Una volta cotte, le tengo per 5 minuti in un sacchetto di carta Le castagne cotte in questo modo saranno molto facili da sbucciare.

Poi sciolgo 100gr. di cioccolato fondente al quale unisco 50gr. di cioccolato in polvere amaro, 80gr. di zucchero di canna e un pizzico di cannella. Mescolo tutto e unisco le castagne sbriciolate e 120gr. di biscotti tritati grossolanamente. Amalgamo il tutto aiutata da 1 tazzina di caffè. Una volta pronto, verso l’impasto su un foglio di alluminio, gli do una forma cilindrica e lo lascio tutta una notte in frigo. Infine lo servo decorato con zucchero a velo.

A volte, per le sofferenze d’amore, c’è solo un rimedio immediato: mangiarci su!

Alessandra Bruni