Skip to content

14 giorni Detox con OrtoRomi: #Giorno5

E’ successo, finalmente, quello che abbiamo atteso per 9 mesi (41 settimane per la precisione): Andrea è con noi!

L’emozione e la felicità sono tantissimi ed io, come sempre per tutto ciò che ha riguardato Andrea durante la gravidanza, voglio che questa esperienza sia positiva e che possa conservare un ricordo unico di questo momento come è giusto che sia.

L’ esperienza in ospedale può essere difficile per me, che poco amo stare fuori casa e che ho difficoltà a dormire in un letto che non sia il mio anche quando si tratta di Hotel e Resort con tante stelline.

La mia paura più grande, so che sembra assurdo, dell’esperienza in ospedale non era tanto focalizzata sul parto ma sulle scomodità legate alla degenza, soprattutto al cibo.

Sappiamo tutti che il cibo dell’ospedale non è proprio il massimo, io inoltre ho anche delle allergie agli alimenti più comunemente utilizzati in cucina: aglio, cipolla, cipollotti, porri, ecc. Questo comporta che praticamente non potrò mangiare il 90% delle pietanze servite in ospedale. Inoltre sono abituata a mangiare spesso durante la giornata e non vorrei rovinare il lavoro fatto ad ora con le varie merendine delle vendor machines: siamo infatti al 5 giorno dei miei 14 giorni detox con OrtoRomi.

Ho quindi preparato 1 borsina con i miei snack di Kamut, i biscotti secchi per la colazione, le noci per incrementare le forze dopo il parto, le mandorle  ed ho commissionato a mia mamma la consegna in ospedale di 1 confezione di Tenerelle OrtoRomi Pausa Pranzo Greca con indivia riccia, indivia scarola, radicchio rosso, pomodoro ciliegino, mais dolce, olive verdi e nere.

Finalmente posso mangiare delle sane verdure crude! Il sapore è ricco, non sanno di acqua e non ho necessità di guardare cosa sto mangiando per riconoscere il tipo di insalata.

Mi ricordano la mia infanzia, l’orto di casa, nonno Angelo, l’amore con il quale si prendeva cura di me accertandosi che la mia alimentazione fosse ricca di verdure sane. Penso che ognuno di noi ha un proprio modo personale di esprimere il proprio amore per le persone a cui tengono, per nonno Angelo il cibo, l’assicurarsi che stessimo tutti bene e che crescessimo sani era il proprio personale modo per prendersi cura di me.

In un attimo Andrea inizia a piangere e mi riporta qui, in questa stanza di ospedale e penso che sarà mio dovere come madre assicurarmi che la sua alimentazione sia sana e che cresca assaggiando più verdure, quelle vere e sane, e meno merendine possibili.

 

 

FOLLOW OrtoRomi

www.ortoromi.it

Facebook Ortoromi

Twitter @Ortoromi

Categorized: Ricette
Tagged:
La Chizzo

La Chizzo

Un caban in cashmere avvolgente e un paio di jeans veloci, un filo di Chanel peonia sulle labbra e Hunter colorati ai piedi.
Sono io, Barbara: una vita a colori e un mix and match di contrasti ai quali non saprei rinunciare!
Un lavoro nel mondo frenetico del digital, fatto di strette di mano e vita mondana, e una casa immersa nella natura e nella pace da condividere con le persone che amo, la mia famiglia. Qui troverai maggiori informazioni su di me

All posts by La Chizzo

One comment on “14 giorni Detox con OrtoRomi: #Giorno5”

Comments are closed.