Skip to content

5 consigli per far funzionare una coppia con figli

far funzionare una coppia

“… Ho bisogno di un consiglio da te perché tu sei separato”

Nel giro di 3 giorni 3 cari amici, in momenti diversi, mi hanno chiesto un confronto sul tema della separazione perché, tutti sposati e con figli piccoli, sono in crisi con la loro compagna e stanno pensando, appunto, ad una separazione.

La coincidenza temporale delle richieste mi ha stupito parecchio, sia perché non ero pronto al mio nuovo status di consigliere sia perché non penso di esserne all’altezza ma vista la grande richiesta metterò un attimo da parte la piccola Maya, per concentrarmi su questo cambio di status e su cosa si potrebbe fare in una coppia, quando arrivano i figli, per farla funzionare.

Prima però, visto l’argomento delicatissimo, devo fare un paio di precisazioni: 1-  I miei ragionamenti riguardano coppie che si amavano e il cui principale motivo di “disinnamoramento” è l’arrivo dei figli; 2 – Non voglio far passare l’idea che stare in coppia sia la soluzione migliore; La mia separazione ha portato felicità nella (ex) coppia e mia figlia, a un anno dalla separazione, è felice, equilibrata e serena; 3 – Sono consapevole di predicare bene e razzolare male ma “si sa che la gente da buoni consigli se non può più dare il cattivo esempio” per cui…

Ecco i miei 5 consigli, non chiesti, su come far funzionare una coppia con prole:

  1. Abbiate sempre rispetto del ruolo del partner come genitore; La situazione è cambiata per tutti e due e sforzarsi di comprendere le ragioni dell’altro è il primo passo per rispettarsi e, alla lunga, capirsi.
  2. Continuate a vivere; Uscite, fatevi degli hobby, godete della vita e della socialità, da soli e in coppia. La sensazione di oppressione per le responsabilità che l’essere genitori si porta dietro è naturale e per togliersela non c’è niente di meglio dello scoprire che tu sei sempre la stessa persona , che ti piace ancora bere una birretta con gli amici, andare al cinema il sabato sera o fare l’amore selvaggiamente sui fornelli (con tutti i problemi tecnici che questo si porta dietro)
  3. Trovate i vostri spazi con i figli e fidatevi dell’altro; questi due li metto insieme perché spesso sono un problema unico. Si impara insieme ad essere genitori e nessuno dei due è più bravo dell’altro. Il vostro compagno è la persona con cui avete scelto di fare un figlio per cui bisogna fidarsi c’è poco altro da fare. Non coprirà troppo o troppo poco il bambino, non la porterà dall’estetista o al motoraduno e non permetterà che un gruppo di terroristi del Khissadovistan lo porti via… e se lo farà, imparerà, e poi non lo farà più.
  4. Parlate; Non lasciate irrisolte le cose; quando la serata tipo diventa TV/internet ognuno per i fatti suoi il problema è già diventato grave; sarà difficilissimo, litigherete e magari vi lascerete ma meglio che succeda così che per inedia, fidatevi.
  5. Riconquistarsi, se necessario, tutti i giorni. Quel vuoto che sentite dentro è l’amore del partner che adesso è riversato sul figlio. Riprendetevelo, vi spetta e anche il vostro partner lo sa. Fare un figlio è una promessa ben più grande di un matrimonio e l’avete fatta alla persona migliore che avete trovato.

Davide

 

Articoli correlati

Categorized: FAMIGLIA
Tagged:
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione