Skip to content

Affidamento figli ai nonni: qualche riflessione

affidare i figli ai nonniChiunque sia diventato genitore si sarà reso conto che i propri genitori hanno compiuto una trasformazione incredibile!

Quello che non ci veniva concesso da piccoli è diventato possibile per il nipotino, le rigidità e durezze si sono sciolte come neve al sole, la mancanza di carezze e coccole è diventata abbondanza di attenzioni per il nuovo arrivato in famiglia!

Per fortuna, spesso ciò accade anche quando è un bambino adottivo ad entrare a far parte del nucleo familiare. Nel mio caso è accaduto proprio questo, i timori e le paure inespresse sono diventate amore a prima vista quando siamo arrivati in Italia con Andrea.

Il parere favorevole dei nonni è richiesto tra i documenti per l’adozione proprio per questo, per garantire che il piccolo sia ben accetto e possa godere di tutte le possibilità di amore e di affetto che la vicinanza dei nonni offrono. Poterli frequentare spesso è una grande risorsa, poiché i nonni hanno il tempo e la pazienza da dedicare ai bambini che non sempre i genitori hanno, dovendo dedicarsi ancora al lavoro e ad altre incombenze.

Un nonno insegna tante cose, chiede aiuto per i lavoretti di casa, porta il piccolo nell’orto o ai giardinetti con sé, gli fa prendere confidenza con le piante, i frutti e gli animali; la nonna prepara torte e biscotti con lui, gli chiede di spostare qualcosa facendolo sentire importante; entrambi gli narrano storie del passato e racconti e fiabe.

Nessuno meglio di noi conosce i propri genitori, poiché abbiamo convissuto con loro per lunghi anni, quindi è opportuno che la coppia valuti attentamente se affidare i propri bambini ai nonni tutti i giorni, nel caso in cui entrambi lavorino a tempo pieno.

E’ una scelta importante e difficile, a volte, perché i problemi economici costringono a scelte obbligate. Ci sono molte cose che ci sono state “passate” dai nostri genitori, del tutto inconsapevolmente ed a fin di bene, che non è detto vogliate che arrivino anche ai vostri figli.

Se avete dei dubbi e non volete che i vostri figli abbiano lo stesso tipo di educazione o ricevano le stesse paure o limitazioni, investite il vostro danaro per dare  loro la possibilità di avere qualcun altro che si occupi di loro quotidianamente. Sembra un ragionamento che smentisce quello che ho appena detto, cioè la grande risorsa che i nonni sono ed offrono ma, ripeto, so che dentro di voi potete trovare le risposte a questi dubbi.

Nel mio caso i nonni sono stata un’enorme risorsa vissuta, però, a piccole dosi. La loro pretesa di viziare e concedere anche quello che gli veniva espressamente chiesto, da parte di noi genitori, di non dare, non era compatibile con una frequentazione quotidiana (scoraggiata anche dai chilometri di distanza esistenti).

Per poter affidare quotidianamente i nostri figli ai nonni dobbiamo poter contare sulla loro collaborazione, e sulla condivisione, almeno in linea di massima, sulle linee educative; oltre al fatto che è importante che si rendano conto che non tutto è permesso e dovuto ai nipoti.

Ho visto spesso che questo, purtroppo, non avviene, ed ho sentito genitori rendersi conto troppo tardi che aver lasciato per lungo tempo i propri figli con i nonni non ha prodotto risultati di cui andassero fieri.

Sono stata una mamma, come molte altre, abbastanza rigida ed intransigente, e so che i nonni possono mitigare questa rigidità con delle concessioni ma devono anche, a mio parere, tener conto di ciò che i genitori ritengono importante. Ho allevato mio figlio abituandolo ai cibi integrali e biologici, con molta frutta e verdura. I nonni gli hanno dato merendine e caramelle, bibite gasate e zuccherate, dolci e stecche di cioccolata. Non hanno mai ascoltato le mie indicazioni, ribattendo: “Noi siamo i nonni, quindi possiamo viziarlo!”. Non è stato facile per me con mia madre, può essere ancora più difficile avere a che fare con la  suocera!

I nonni sono importantissimi e la loro presenza è davvero utile e fondamentale per i bambini. La loro esperienza precedente è anche fonte di sostegno ed aiuto, poiché sono stati genitori prima di noi, ed hanno ancora sicuramente molto da insegnarci! Sta a noi genitori valutare e scegliere, sempre avendo a cuore il bene dei nostri figli.

Valeria Pisano

Articoli correlati

La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione