Skip to content

Bagnetto neonati: novità vaschette e prodotti rivoluzionari

La scelta che più interessa le future mamme è quella riguardante il bagnetto del neonato, e quindi vaschette, prodotti e articoli per il cambio del bambino,

dopo passeggino e seggiolino auto (leggi Passeggini, lettini, accessori: 7 consigli per le mamme).

Lavare un bimbo in maniera comoda e sicura non è sempre facile, soprattutto per le mamme alle prime armi. Tenere il bambino, sostenere la testina, mettere il detergente, lavare bene le pieghe della pelle, il tutto mantenendo una presa salda e rassicurante ma delicata, e magari pure con un asciugamano sotto l’ascella….. diciamocelo: ci vorrebbero almeno 4 mani! Ecco perché ci si può fare aiutare da ciò che il mercato mette a disposizione per fare in modo che il momento del bagnetto diventi un dolcissimo e divertente rito fatto di coccole e calore e non un momento di panico con annesso allagamento della casa (e della mamma).

Sembrerò superata ma a mio avviso il modo più semplice (e più snobbato) rimane quello alla vecchia maniera: in cucina, con una vaschetta e un fasciatoio (una semplice imbottitura) entrambi appoggiati sul tavolo, ovviamente a patto che la cucina sia la stanza più calda, proprio come una volta. Ma giustamente oggi si predilige il bagno, dove però, ahimè, gli spazi e i piani d’appoggio spesso scarseggiano. Per questo è quasi impossibile dare dei consigli universali su quale vaschetta e fasciatoio siano più indicati perché dipende molto dalla disposizione della casa, dal bagno e dalle abitudini di ciascuno.

Partendo dalla considerazione che la mamma standard ha solo 2 mani, ecco comunque tre “attrezzi” assolutamente da conoscere (anche complementari tra loro) che possono essere utilissimi per quella che a volte sembra un’impresa titanica: lavare un bambino!

  • Vaschetta Flexibath Stokke.

Brevetto danese acquisito da Stokke per questa vaschetta pieghevole che risolve un sacco di problemi. Innanzitutto, grazie all’apposito riduttore rimovibile (più che utile lo definirei indispensabile per l’utilizzo nei primi mesi), sostiene il bimbo sulla schiena e sulla testa tenendolo sollevato proprio come farebbero le mani della mamma. A differenza però delle altre vaschette con riduttore questa vasca è capientissima (anche se non sembra), può contenere fino a ben 39 litri d’acqua e può essere utilizzata tranquillamente fino ai 4 anni. La sua caratteristica principale (e che l’ha resa famosa trasformandola in un autentico best seller) è però il fatto di essere pieghevole grazie alle giunture gommate completamente prive di ftalati e bisfenoli. Il suo ingombro viene praticamente totalmente annullato in un rapidissimo e semplicissimo gesto. Può essere usata su un piano d’appoggio, nella vasca da bagno e dentro la doccia. Personalmente l’ho utilizzata (e trovata praticissima) fino quasi ai 5 anni del bambino. Ora la uso come bacinella per la biancheria (e si riconferma utilissima in lavanderia per la capienza maxi e l’ingombro minimo da chiusa), ma conosco mamme che l’hanno riciclata come simpatica e moderna cesta portagiochi.

Prezzo 40€ la vaschetta, 15€ il riduttore.

flexi bath Stokke

  • Lavino BabyCoccola

Questo geniale brevetto tutto italiano soddisfa un’esigenza molto sentita: lavare solo il sederino al bambino in maniera comoda e sicura e in un comune lavandino. A volte non c’è l’esigenza o la possibilità di fare completamente il bagno al bambino ma, ovviamente, lavare il culetto può essere una questione di vitale importanza! Questo “lavino” prodotto e distribuito da Semplicitas è uscito da pochissimo sul mercato ed è già ricercatissimo. Si tratta di una sorta di maxi “cucchiaio” che si posiziona in maniera rapida e sicura su qualunque lavandino. Su di esso si appoggia il bimbo sulla schiena, tenendo le sue gambette divaricate verso il getto del rubinetto. Il bimbo può essere così lavato in maniera rapida ed efficace, ma soprattutto senza alcuna fatica e difficoltà da parte della mamma! Se il bimbo poi è completamente spogliato e la temperatura della stanza lo consente, si può anche fargli una sorta di baby “doccia”, ovvero un bagnetto completo senza immersione. Terminato l’utilizzo, grazie all’apposito gancio, può venire appeso a lato del lavandino. Prezzo 38€ circa

lavino babycoccola per sederino bambino

  • Oplà di Ok Baby.

Più che una vasca, un parco giochi! Somiglia quasi ad una tinozza questa vasca circolare dove il bimbo sta seduto all’interno. E’ ideale dopo l’anno di età e risolve problemi di praticità a di spreco d’acqua, oltre ad essere divertentissima per i bimbi.

Posizionata nel piatto doccia o anche direttamente sul pavimento, permette di fare un vero e proprio bagno utilizzando poca acqua, che peraltro, grazie alla forma di Oplà, rimane calda più a lungo. Il bimbo all’interno è seduto e mantenendo una posizione attiva potrà giocare e divertirsi.

Questa vasca darà il meglio di sé in estate. Posizionata in terrazza o in giardino sarà come una vera e propria piscina per una pausa divertente e rinfrescante in tutta sicurezza.

L’ho usata per la mia prima figlia e, credetemi, quando la sistemavo lì dentro non voleva più uscirne, anzi… ci entrava a giocare anche da vuota! L’età consigliata di utilizzo dall’azienda produttrice è dopo i 15 mesi. Ad uso di vasca per il bagnetto personalmente l’ho trovata utile già  dai 9 mesi (la bimba stava seduta e io la sorreggevo solo sul petto con una mano per evitare che si sbilanciasse in avanti). Poi, crescendo, la bimba è stata in grado di godersela in… autonomia! Unico neo: l’ingombro. Prezzo 36€ circa

vaschetta oplà ok baby

Buon bagnetto a tutti!

Alla prossima, Sara

Articoli correlati

La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione