Il balayage è in assoluto la tecnica di colorazione per i capelli più in voga del momento.

Il balayage infatti permette di ottenere colori unici, multi – sfaccettatati e declinabili in infinite variazioni di stile e colore. Per rendere ogni donna unica. Come le foglie degli alberi in autunno si tingono di mille colori e sfumature nei toni dell’arancio, della nocciola e del castagna…così i capelli si riempono di nuova luce con i delicati riflessi creati dal balayage.

Che cos’è il balayage

Quella del balayage è una tecnica di schiaritura che, in realtà, è entrata già da qualche anno nei suoi primi Anta: nasce nel 1970 in Francia proprio per ricreare quell’effetto naturale al colore dei capelli dato dai raggi del sole, che tanto piaceva alle “dames” parigine.

balayage_1Bye bye effetto ricrescita

Uno degli indubbi vantaggi del balayage, oltre ad essere quello di personalizzare al massimo il colore dei capelli di ogni donna, è quello di eliminare il più possibile l’antipatico effetto ricrescita. Le schiariture possono essere infatti realizzate sia su capello naturale che capello colorato in precedenza, ma senza mai toccare la radice (come invece abitualmente si fa con i colpi di sole realizzati con la stagnola). L’hair stylist dipinge le sfumature sfruttando la lunghezza del capello e creando giochi di luce ed ombre che permettono di ottenere un effetto naturale senza lo stacco netto tra chiaro e scuro, tipico di altre tecniche di colorazione. Se le schiariture vengono realizzate su capello già colorato sarà un pochino più difficile mascherare del tutto la ricrescita (o la comparsa dei capelli bianchi a livello della cute): in questo caso è sempre preferibile scegliere una tonalità di colore più chiara di quella desiderata o che, comunque, si avvicini il più possibile a quella naturale.

balayage_2

Decolorare senza rovinare i capelli

I capelli vengono decolorati con sfumature realizzate a mano libera dall’hair stylist che ne regola l’intensità attraverso differenti tecniche di applicazione: gli ultimi decoloranti professionali immessi in commercio permettono di ottenere eccellenti risultati senza andare a compromettere la struttura del capello. Da qualche anno esistono anche degli “additivi” (il più famoso in commercio è attualmente Olaplex) che possono essere inseriti all’interno del decolorante proprio per andare a preservare la struttura del capello ed andare a ricostruire i ponti bisolfuri danneggiati. Si tratta, indubbiamente, di una grandissima novità che ha permesso di superare molti limiti in fatto proprio di schiaritura sia per capelli molto scuri che per capelli giù sensibilizzati.

Se è vero che il balayage rende il colore dei capelli prezioso è anche vero che, per ottenere l’ambito “effetto WOW” i capelli devono essere sani, ben idratati e luminosi.

Quali sono le nuances 

Dai capelli più scuri con riflessi delicati nei toni del miele e del caramello che scaldano l’incarnato e si sposano perfettamente con le carnagioni olivastre ai biondi ghiaccio con sfumature multi-tono nei toni del perla. Il balayage è una tecnica di colorazione che “non conosce limiti”, se non quello di affidarsi ad un professionista che potrà valutare quale sia il tono più adatto ad illuminare il viso, senza snaturalizzarlo. L’obiettivo del balayage, non dimentichiamo, è quello di illuminare delicatamente i capelli, come se fossero baciati dai raggi del sole creando quindi sfumature delicate tono su tono.

Sara Mucci

(Letto 73 volte in totale, 1 oggi)