Skip to content

Bambini, malnutrizione, vegan food e cattiva informazione

Quando ho appresoEssere diversi questa notizia ero in viaggio con Alessandro ed Andrea verso la Toscana. Un viaggio di 4 ore tempestato da una sola notizia: Un bambino vegano era stato ricoverato al  Meyer, l’ospedale pediatrico di Firenze perchè malnutrito.

Un bombardamento di continui passaggi radio che sottolineavano continuamente il fatto che il bambino ed i genitori fossero vegani. Molti gli esperti chiamati ad intervenire, molti nomi noti della medicina italiana, presenzialisti in tv, consulenti ecc. Nessuno, tra le molte interviste che ho sentito, era vicino al mondo vegano. Di medici in Italia, come all’estero, che credono fortemente nel ruolo dell’alimentazione vegana per il benessere della persona ce ne sono molti.

 

Ho provato rabbia, molta. Rabbia perchè l’informazione più importante era cosa fosse realmente accaduto al bambino, perchè ancora una volta una minoranza (i vegani) venivano additati dai media e dagli idioti dei Social (che spesso la differenza fatico a trovarla), perchè chi fa scelte differenti veniva ancora una volta ghettizzato.

Ho pensato ad Andrea, alle difficoltà che incontrerà nella sua vita a causa delle mie scelte differenti, ai sorrisini di amici e parenti quando dico che è svezzato vegano, che mangiamo bio, che non sa cosa siano caramelle e patatine o patatine fritte (si ha solo 16 mesi ma credetemi molti bambini lo sanno bene), che non beve latte vaccino.

Ho pensato a quando la pediatra di Andrea mi guarda con gli occhi basiti perchè Andrea non si ammala mai ma ancor più perchè non ha seguito le regole dello svezzamento tradizionale. Ho pensato al senso di abbandono che ho vissuto e che vivono molti genitori che fanno scelte differenti, alla necessità di rivolgersi a dei privati perchè le strutture pubbliche non sono in grado di dare supporto. Ho pensato al dolore di quei genitori, al fatto che sia molto facile accusare di cose terribili senza approfondire la notizia, perchè è più importante avere numeri alti da comunicare agli inserzionisti che dare la notizia corretta. E’ più importante avere ragione e denigrare due poveri genitori sui Social che mettersi nei loro panni o, semplicemente, guardare come ci si comporta con i propri bambini.

Ho cercato in rete, mi sono informata sui dati dei bambini obesi in Italia, il dato è allarmante, poi ho scritto l’articolo “Bambino malnutrito: è vegano”, è stato condiviso su facebook da oltre 9.000 persone, letto da oltre di 60.000 persone sul blog.

Quello che vorrei sottolineare è che non è una guerra, non è uno scontro tra vegani ed onnivori, non esiste contraddittorio quando in gioco c’è la salute dei nostri bambini.

Rimango sempre convinta che ogni genitore fa del suo meglio per il bene del proprio bambino.

Anche questo articolo fa parte dei “Best of” selezionati dalla redazione e dai blogger di Chizzocute

Io sono Barbara Chizzolini, ho 42 anni e sono la fondatrice e responsabile editoriale di questo portale.

Barbara

 

 

Categorized: FAMIGLIA
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione