Skip to content

Borsa parto ospedale: cosa mettere dentro la valigia

valigia partoPassate le nausee del primo trimestre, passata (forse) la fame atavica del secondo, siete finalmente approdate nel pachidermico terzo trimestre.

Il parto non è più così lontano e tante emozioni cominciano ad accavallarsi durante il giorno e a volte durante qualche notte insonne. E’ arrivato il momento di  preparare la borsa per l’ospedale, la valigia per il parto. Non serve chiedere ad amiche, vicine o conoscenti, perchè ogni ospedale fornisce una lista delle cose richieste per voi e per il vostro cucciolo in arrivo. Oggi noi vogliamo provare ad arricchire la vostra borsa dandovi qualche dritta su cosa sia utile portare in ospedale, nel caso abbiate deciso di allattare al seno.

  • Camicie da notte o pigiami che si possano aprire davanti. Non quelli con 3, deliziosi quanto inutili bottoncini in alto, che, a meno che non siate dotate di tette snodabili (e mi auguro di no per voi), non sono molto comodi durante la poppata. Questo è importante soprattutto nei momenti di avvio dell’allattamento, quando dovrete prestare particolare attenzione all’attacco e alla posizione.
  • Coppette assorbilatte, esistono usa e getta, le trovate comodamente nelle catene della grande distribuzione, oltre che nei negozi per la prima infanzia;  oppure lavabili. Queste ultime sono realizzate in cotone, spesso biologico oppure in bambù, si trovano più facilmente on line in negozi che vendono prodotti eco bio per bambini. Non è detto che ne abbiate bisogno, quindi non fate scorte epocali; nel caso lo spargimento di latte lo richieda, è comunque il caso di averne qualcuna a portata di mano. Anche perchè non so i vostri mariti/compagni, ma quando io ho chiesto al mio di andarmele a comprare, l’espressione è stata un misto tra smarrimento e terror panico. Avete presente la faccia quando chiedete di acquistare i salvaslip? ecco, quella. E se ve ne siete dimenticate e il neo papà non si è ancora ripreso dalle fatiche del parto, un fazzoletto di cotone ripiegato andrà bene comunque.
  • Reggiseni morbidi e senza ferretto. Non è necessario usare quelli specifici da allattamento, a volte hanno costi elevati ed il rischio è che poi possano risultare piuttosto scomodi, soprattutto nel primo periodo. Via libera a reggiseni sportivi purché in cotone, da Decathlon ne troverete a prezzi accessibili. Ricordate che il vostro must deve essere massima comodità e semplicità di utilizzo.
  • Informazione, informazione, informazione. Seguite corsi, leggete documenti, parlate con ostetriche o consulenti professionali (IBCLC) e volontarie (La Leche League). Mai come in questo caso l’informazione è necessaria. l’allattamento è la norma biologica, una cosa naturale, ma non tutto ciò che è naturale è altrettanto semplice dall’inizio. Inoltre, spesso le neomamme sono sono “vittime” di consigli inadeguati che possono interferire con l’avvio dell’allattamento. Seguire i corsi vi permetterà di avere una buona base teorica per riconoscere i consigli buoni da quelli meno buoni. Inoltre, vi permetterà di entrare in contatto con persone esperte che potrete contattare in caso di difficoltà e dubbi una volta che avrete il vostro cucciolo attaccato al seno. Nella tasca della vostra borsa dell’ospedale, portate quindi un numero di telefono che potrebbe risultare molto utile per un avvio dell’allattamento produttivo e senza dolore, perchè siamo mamme, non martiri!

A questo punto la borsa è pronta, ma c’è un’altra cosa che dovrete ricordarvi di portare con voi. Qualcosa di immateriale, che non si compra e non si riceve in regalo, ma che sarà di aiuto sempre, in qualunque situazione. Stiamo parlando dell’istinto. Avete imparato in gravidanza ad ascoltarlo e ora avete in vostro figlio un nuovo preziosissimo alleato.

Mettetevi in ascolto, datevi tempo, lasciatevi guidare dal vostro istinto e da vostro figlio.

E sappiate essere pazienti, perchè i primi giorni tutto sarà nuovo, sconosciuto e, a volte, molto diverso da quel che vi aspettavate.

Niente panico però, ora siete mamme e le mamme si sa, hanno i superpoteri!

Rolling Mamas

Leggi anche: IL PARTY IN SALA PARTO: IL NUOVO TREND DALL’INGHILTERRA

Articoli correlati

La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione

Comments are closed.