Skip to content

Caratteristiche del segno del leone: Mia la Corona, mio il bisogno di responsabilità

Un Leone è l’ espressione della pienezza della persona, il pieno atto creativo, il fuoco nel suo ardere più vivo. Ma anche orgoglio prepotente e piena fiducia in sé. Talvolta anche melodramma.

Chi è nato sotto questo segno incarna a pieno l’ immagine di una persona ambiziosa, che opera mossa dalla voglia di primeggiare in ciò che fa con impegno e tenacia, con fare a volte un po’ troppo teatrale pur di essere al centro dell’ attenzione. Sono degli esteti e curano ogni particolare della propria esistenza affinché possa essere ammirato dal proprio pubblico di amici. Leali ed impegnati nelle proprie cause con l’ unico scopo di portarle a termine con successo, sebbene sembrino persone invulnerabili, nascondono dietro la scorza un animo tormentato a cui tendono dare poca importanza per evitare di apparire come persone qualunque.

  • Pietra: Diamante che rafforza il coraggio, rigenera il sistema nervoso ed è collegato al chakra della corona, della saggezza. Oppure l’ Ambra, una resina fossile delle conifere considerata dai Buddhisti come uno dei Sette Tesori e simbolo di vitalità, purificazione e conquista.
  • Colore: Giallo
  • Elemento: Fuoco qualità fissa
  • Metallo : Oro
  • Pianeta: Sole (in questo caso è una stella)
  • Giorno: Domenica
  • Affinità: Sagittario-Gemelli-Bilancia

Il Leone è un segno di fuoco, il secondo dello zodiaco ed ha quindi qualità fissa. È un fuoco che arde con vita, non una semplice scintilla arietina e questo gli dona coraggio e capacità di correre dei rischi per conquistare ciò che si è prefissato. Questo fuoco è impulsivo e fermo nelle sue decisioni, ha fiamme che distruggono se qualcosa dovesse ostruire il loro cammino ed hanno la prepotenza di chi non accetta l’azzardo altrui, di qualsiasi natura ed intenzione. E questo è il punto debole.

Il partner Leone attira a sé le persone grazie al suo ammirabile carisma e la sua vitalità travolgente. E’ un compagno fedele ed in grado di infondere coraggio ed autostima a chiunque, proprio perché il suo orgoglio un po’ piacione ispira chiunque a rimanere al suo passo. È difficile non farsi piacere una persona del Leone, ma è facile perdere la loro stima. Il loro modo di essere fieri li porta a portare facilmente rancore per chiunque li abbia feriti anche in passato, ma nonostante ciò non lo daranno mai a vedere, perché in apparenza si mostrano indulgenti ed hanno grande padronanza della scena. È un partner che ha bisogno di costruire la propria immagine attraverso il riscontro di chi ha davanti, seppur sia una persona che vuole essere indipendente.

Sotto le lenzuola il Leone ama dominare il partner con passione, anziché con forza. Proprio per affermare la sua qualità di conquistatore e tenere il controllo della situazione, tende a bruciare le tappe. E’ lui a guidare l’ amore e si spegne se si sente messo in secondo piano. Apprezza poco anche la routine, poiché fa spegnere il divertimento ed il senso di conquista. La sua zona erogena è la schiena.

Il genitore Leone insegnerà ai propri figli ad essere ambiziosi e non darsi per vinti, ma deve stare ben attento a non trasformare il valore della volontà personale in sterile superbia. È un genitore che difende con le unghie i propri figli senza farsi mancare delle sgridate degne di un atto di Shakespeare! I suoi figli sono desiderati e protetti, curati con estrema attenzione, a volte anche troppa.

La sua Stella è il Sole, che è quasi il centro attorno a cui orbitano i pianeti. In verità questo Astro trascina il suo pubblico planetario in una corsa verso il nord siderale, adoperandosi come apripista e condottiero di una danza armoniosa. È un Sole creativo e che illumina la via, donando al Leone una forza maschile, instancabile,  yang. È un Sole che arde nel petto del Leone, donandogli valore umano e coraggio.

L’ Ascendente Leone dona alla persona grande generosità e capacità di districarsi in ogni situazione difficile. Aspira a grandi imprese ed è una persona attiva, ottimista.

Tra cielo e mitologia

Costellazione tra le più antiche osservate,  e tra le più luminose, deve il suo nome al leone di Nemea, noto per essere stato protagonista di una delle fatiche di Ercole, che lo prese per la criniera e lo sottomise. Tra le sue stelle, molte delle quali sono superiore alla magnitudine 6, annovera Regolo, petto del felino. Vi sono poi Denebola, la coda e Algieme. Inoltre da questa costellazione derivano le Leonidi, uno sciame meteorico ben noto a metà novembre.

Hai già letto la classifica dei segni zodiacali per il mese di luglio?

Alla prossima!

Alessandra Ci

Articoli correlati

La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione