Skip to content

Caratteristiche del Capricorno: L’ambizioso

Il Capricorno è un segno di terra e proprio a questo elemento deve il suo essere abitudinario; tra tutti i segni dello zodiaco possiamo dire che sia il più ponderato.

Nonostante sembri timido ed introverso, il Capricorno deve questo suo modo di fare alla necessità di soppesare le situazioni e le persone che lo circondano, a fine di  valutare se possono essergli utili al conseguimento dei propri obbiettivi. E’ infatti molto incline alla scalata sociale e dà molta importanza al valore della  stima reciproca. Nonostante appaia molto sicuro di sé, questo segno è una mente in continuo fermento e possiede un’intelligenza molto acuta.

Pietra fortunata: Onice, che serve come schermo dalle influenze esterne e quindi aiuta a conseguire i propri obbiettivi in tutta praticità.

Colore: Nero

Elemento: Terra

Metallo: Piombo

Pianeta: Saturno

Giorno: Sabato

Grandi diplomatici, i Capricorno annoverano tra le loro migliori qualità la pazienza e il senso del dovere. Essi mirano alla scalata sociale o quantomeno a raggiungere un riconoscimento importante nell’ambito lavorativo, poiché amano sentirsi importanti e considerati. Amanti della ricchezza anche materiale, gli amici di questo segno sono portati a circondarsi di amicizie ‘’utili’’ e a cui mostrare i propri averi. Molto orgogliosi e testardi, i Capricorno hanno il dono di saper analizzare con obbiettività la realtà che li circonda e soprattutto di riuscire sempre a cavarsela in ogni situazione. Hanno una mente piuttosto pratica, lucida, veloce e una buona intelligenza spaziale. Nonostante tutto, quando raggiungono i loro intenti hanno bisogno di fermarsi e introflettere, facendo il punto della situazione ed osservarsi nelle loro nuove vesti. Questo non perché siano dei narcisi, ma perché sentono il bisogno di radicarsi nel nuovo ruolo. Nonostante infatti la continua ricerca di riconoscimento, che li porta a mutare con una certa costanza, amano molto l’abitudine, perché serve loro a rimanere con i piedi per terra e non perdere di vista i valori importanti.

La riservatezza dei Capricorno li rende inclini al rifuggire il matrimonio e la famiglia, dato che sono contornati da un’aura di egoismo e troppa riservatezza. Ciò non significa che se decidono di far famiglia non siano in grado di occuparsene con dedizione e impegno. Talvolta sono possessivi e portati ad una concezione di amore piuttosto idealizzata. E’ facile ferirli e perdere la loro fiducia.

Tra le lenzuola il Capricorno tende all’abitudine ma è anche esigente e ci tiene al raggiungimento del piacere fisico del proprio partner. Non ama tuttavia concedersi ad attimi di eccessiva tenerezza e passionalità, bensì preferisce andare dritto al sodo anziché perdersi in preliminari.

Come genitore il Capricorno offre un grande senso di stabilità e sicurezza, infatti insegna ai propri figli l’importanza della stima e della fiducia, oltre che dimostrare quanto sia fondamentale mantenere la parola data. Se da un lato può peccare di poco calore, dall’altro sarà un genitore affidabile e molto presente nel portare a termine i propri doveri.

Il suo pianeta è Saturno.  Questa presenza nel segno dona il senso morale e il piacere di vivere secondo i valori fondamentali quali rispettabilità e coerenza, ma anche il vivere secondo le regole. Nonostante sia un pianeta freddo, dona stabilità ai segni a cui fa visita, al punto di favorire l’interiorizzazione degli eventi, una conseguente evoluzione personale e assicura i successi per i quali ci si è impegnati con tenacia. Essendo il Signore del tempo, ultimo pianeta visibile nella volta celeste, ci insegna la pazienza.

L’Ascendente in Capricorno è testardo e caparbio, ma anche timido ed introverso. Non ama gli eccessi, piuttosto è moderato nelle dimostrazioni d’affetto o di gioia in generale. Incline a rispettare le regole imposte, poiché lo salvano dal farsi trascinare con facilità dall’opinione altrui, è una persona che ispira fiducia e simpatia.

Tra il cielo e la Mitologia

La costellazione del Capricorno è visibile dalla Terra ad una latitudine minima di -90° e latitudine massima  +60°. Ad ogni modo a causa della precessione degli equinozi non esiste più una corrispondenza sulla volta celeste tra il segno zodiacale del Capricorno e la costellazione omonima. In tutta l’eclittica il Capricorno è la costellazione più piccola.

Si narra che la Costellazione del Capricorno debba la sua esistenza al riconoscimento che Zeus volle dare alla sua nutrice,una capra di nome Amaltea, riponendola in cielo assieme ai suoi capretti una volta deceduta. Chiunque avesse posseduto le sue corna avrebbe visto esauditi tutti i propri desideri (da qui il termine cornucopia).

In un’altra leggenda il Capricorno non è altro che il dio dei pascoli Pan, che durante la lotta di Zeus ed i suoi fratelli contro i Titani. Uno di questi fu Tifone, che tentò di conquistare l’Olimpo e causò la fuga degli Dèi dal monte che faceva loro da dimora, alla volta dell’ Egitto. Tutti tranne Atena assunsero l’aspetto di un animale per meglio nascondersi dalla furia del Titano e Pan si trasformò per metà in pesce, tuffandosi così in un fiume.

Articoli correlati

La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione

Comments are closed.