La primavera 2017 è ormai ufficialmente iniziata: le giornate hanno iniziato a scaldarsi e a farsi più lunghe, l’aria si è fatta più tiepida e tra poco sarà ora di mettere mano a quella che è una delle attività tipiche di ogni passaggio di stagione, ovvero il cambio dell’armadio.

E da vere fashion addicted non possiamo non strizzare l’occhio alla moda e alle tendenze che ci sono state suggerite dalle passerelle delle varie fashion weeks.

Quando si parla di nuovi trends però non ci si può limitare soltanto a quali linee e modelli spopoleranno perché un occhio di riguardo va riservato anche ai colori, protagonisti di ogni collezione e mai uguali nelle combinazioni.

La scelta e l’abbinamento dei colori possono trasformare completamente uno stile e la persona che indossa un determinato capo. L’importante è sapere quali saranno i colori di punta della stagione e sapere quali di questi si addicono non solo alla nostra personalità, ma anche alla nostra fisicità.

A decretare quali saranno i colori protagonisti ci pensa Pantone, un’azienda statunitense che si occupa principalmente di tecnologie per la grafica, di catalogazione dei colori e della produzione del sistema di identificazione di questi ultimi.

A partire dal 2000 Pantone ha iniziato a divulgare, ogni anno, la ‘palette’ di colori di riferimento della stagione (Autunno/Inverno – Primavera/Estate) non solo per essere recepiti nell’ambito della moda, ma anche in altri settori di produzione  – es. design, arredamento, accessori, etc. Il come Pantone scelga i colori è molto interessante e sarà oggetto di un altro mio articolo.

Qui, oggi, ci interessa indagare come i colori della P/E 2017 e come ‘farli propri’.

I dieci colori proposti da Pantone sono per la maggior parte ‘caldi’, ovvero adatti a chi ha un sottotono di pelle dorato/ambrato, e c’è un buon mix tra tinte brillanti e acquerellate per soddisfare più stili e scelte di abbinamento cromatico.

Le nuance tenui si prestano al classico ‘tono su tono’ ma anche all’utilizzo di capi basic (es. sottogiacca); le tinte più brillanti invece sono perfette per i giochi di contrasti e la tecnica del color block.

Sapere quali sono i colori di moda, serve innanzitutto a escludere dal nostro armadio quelli che non ci valorizzano.

Quando la mia amica Daniela ha visto il Greenery tra i colori della nuova stagione mi ha subito chiesto ‘ma come faccio a metterlo, mi sta male, io sono una fredda!’.

Emilio Pucci

Si tratta di un verde kiwi dalle venature acide che è stato portato in passerella da stilisti come Emilio Pucci, Michael Kors e Alice + Olivia.

Se siete delle ‘fredde’, ovvero avete un sottotono della pelle rosato, sicuramente il Greenery non fa per voi, ma se è un colore che vi piace potete utilizzarlo come accessorio (cintura, borsa) o come uno dei colori presenti in un foulard, calze (in minima misura). Certamente non lo indosserete come abito o maglia perché la luce riflessa sul vostro volto potrebbe far sembrare grigia la vostra pelle.

Viceversa il Greenery potrebbe essere un colore che vi sta benissimo, perché se indossato vi illuminerebbe il viso, ma MAI lo portereste perché molto lontano dal vostro stile da donna seducente. Diciamo che è un colore che si presta per outfit tipici della donna Creativa o Sportiva, che ama sperimentare nel look.

Alberta Ferretti

Passiamo poi al bellissimo Primrose Yellow: si tratta di un giallo molto intenso, avvolgente, che ricorda il sole dei pomeriggi estivi. Alberta Ferretti ne è stata una interprete nella sua collezione.

Per chi è questo colore? Sicuramente è una nuance che dona soprattutto alle tonalità di pelle calde. Ovviamente anche le fredde possono indossarlo, magari con la pelle leggermente abbronzata e nella parte bassa del corpo (gonna/pantaloni) o riservandolo agli accessori. Perfetto per la donna Fashionista, Romantica, ma anche per quella Elegante che potrebbe utilizzarlo come sottogiacca abbinato a un tailleur grigio perla.

Il terzo colore è il Pale Dogwood, una sorta di rosa cipria che ricorda molto la nuance quarzo dello scorso anno. Estremamente femminile, questa tonalità è stata proposta da Gucci, Elie Saab e Fendi tra gli altri.

Elie Saab

Perfetto per le fredde, il Pale Dogwood è estremamente portabile ed è il colore perfetto per tutte le categorie di stili, specie per la Romantica/Femminile e la Classica. Forse un po’ troppo neutro per la Creativa, la Fashionista anche se possono comunque utilizzarlo a piccoli tocchi per ingentilire il loro look quando è troppo strong

Carolina Herrera

Il Niagara ricorda un azzurro avio molto simile al colore dei jeans; lo abbiamo visto in abbondanza sulla passerella di Carolina Herrera.

Perfetto per le fredde, il Niagara è un colore molto chic perché quel tocco di polveroso lo rende anche un capo passepartout da abbinare con tonalità molto più decise come ad esempio il giallo paglierino. Perfetto per tutte le categorie di stili, è il top per la donna Classica che veste con colori neutri ma vuole dare quel twist in più al proprio look, sicuramente perfetto per la donna Androgina, che veste da maschiaccio, o la donna Casual.

Il Pink Yarrow, il quinto colore scelto da Pantone, è un vivacissimo fucsia che sa molto di anni ‘80. Chi l’ha portato in passerella? Hermes e Valentino, per citarne due.

Hermes

Per chi è il Pink Yarrow? Dà il meglio di sé, nelle sfumature più intense, sicuramente alle fredde, mentre alle calde meglio non accostarlo troppo al viso perché può risultare troppo intenso. E’ perfetto per le Fashioniste, le Creative, le Seducenti. La donna Elegante potrebbe scegliere di utilizzarlo come sottogiacca per dare un tocco di colore a un outfit molto classico.

Lanvin

Torniamo alle sfumature fredde e troviamo il sesto colore, uno dei più eleganti: il Lapis Blue. Simile al colore dei lapislazzuli, ha caratterizzato alcune creazioni delle collezioni di Lanvin e TadashiShoji.

Bellissimo per le fredde, il Lapis Blue è il colore delle Creative, Fashioniste, ma anche delle Eleganti, come perfetta alternativa al nero.

Tra le tonalità accese troviamo il settimo colore, il Flame, un rosso aragosta ideale soprattutto quando si è abbronzate, che abbiamo visto dominare durante i fashion show di Sportmax e Dior.

Sportmax

Questo è il colore delle calde senza dubbio, ma se una donna fredda ama indossarlo è bene che lo riservi alla parte basse del corpo o agli accessori, cercando di tenerlo lontano dal viso.

Ideale per donne Creative, Fashioniste, troppo acceso per le Seduttive e le Romantiche, potrebbe essere utilizzato come punto di colore all’interno di foulard o maglie dalle donne Casual e Eleganti.

Michael Kors

L’ottavo colore dell’elenco di Pantone è l’Island Paradise, un celeste brillante che abbiamo ritrovato sulla passerella di Chanel.

Perfetto per le fredde, è il colore più amato da chi predilige nuance delicate, femminili e acquarellate come la Romantica/Femminile, ma anche la Classica perché è facile da abbinare con altri colori pastello o neutri. Un tocco di Island Paradise di potrebbe trovare negli outfit delle donne Sportive o Casual.

Dior

Per le amanti delle tonalità più calde e neutre c’è l’Hazelnut, un elegante nocciola, scelto da Marni e Dries Van Note. Perfetto per le calde, questa tonalità è molto amata dalle Classiche e da chi ama vestire in modo chic e tradizionale.

Brandon Maxwell

Infine, tra le tinte leggermente più spente, troviamo il Kale, un verde militare intenso, protagonista delle sfilate di Hellessy, Vetements e Brandon Maxwell.

Portabile solo dalle calde (alle fredde sbatte troppo e richiede un trucco sapiente) può essere indossato anche dalle fredde purchè lontano dal viso, quindi sotto forma di cinture, scarpe o borse.

Perfetto per la Sportiva, Casual, amato dalla donna Androgina, ma anche dalla Fashionista;  questa tonalità si porta in abbinamento a nuance neutre o chiare come il bianco o con tutti i colori della gamma dei marroni.

Vi siete ritrovate in queste descrizioni? Avete scoperto quale è il vostro stile e colori?

Giovanna Vitacca