Skip to content

Come creare efficaci To Do List: lista delle cose da fare

to do listSiamo oberate da cose da fare. La nostra giornata è piena di impegni fuori e dentro casa, in ufficio, con i bambini, con la casa ed il marito e, giustamente, vorremmo anche trovare del tempo per noi stesse.

Poi a volte arriviamo a sera prima di andare a letto e ci viene in mente che non abbiamo fatto x, abbiamo dimenticato y…Insomma: forse se avessimo dedicato del tempo a fare la To Do List dei nostri impegni avremmo potuto fare meglio e in modo più organizzato.

Fare la To Do List è si un lavoro, è una pratica che impegna del tempo. Ma una volta fatta la lista della settimana possiamo stare sicure che gran parte degli impegni verranno perseguiti, lasciandoci da una parte un senso di pienezza e la soddisfazione per il nostro operato, e dall’altra sicuramente non avremo perso tempo nel cercare di ricordare cosa avremmo dovuto fare o facendo confusione fra in vari compiti che ci siamo assegnate, pena un senso di inadeguatezza interiore.

Ma come fare una lista che possa essere utilizzata in modo profittevole?

La lista perché sia una vera lista va scritta. Dove, lo decidi tu: agenda, foglio, computer, lavagna in casa etc…Non importa quindi come la scrivi ma è necessario che poi possa essere riletta e successivamente scarabocchiata. Io uso l’agenda che ho sempre con me e che mi permette di buttare l’occhio anche durante la giornata.

Crea la lista per la settimana che viene, e quindi decidi se stilarla per esempio la domenica sera o il lunedì mattina.

Una volta deciso fai due liste distinte:

  • una per le attività legate alla casa ed alla famiglia
  • una per tutto quello che riguarda l’ufficio

Già in questo modo hai fatto un primo passo per semplificarti la vita, non credi?

Poi fai l’elenco di tutto quello che devi fare per ogni ambito. Mi raccomando scrivi tutto quello che ti viene in mente, sei sempre in tempo a cancellare qualcosa perché non lo ritieni importante. Un’altra cosa di cui tenere conto: l’elenco deve essere scritto in verticale, sia perché è più facile da rileggere sia perché ogni punto successivamente dovrà essere spuntato o contraddistinto.

Una volta che hai scritto tutto riguarda ogni punto e definisci il tempo necessario per portare a termine il compito che devi fare. Lavora anche in base alle priorità: 1 = urgente ed importante, 2 = meno urgente, 3 = non importante.

Questo ti aiuta per decidere il giorno ed il momento in cui occuparti proprio di quella cosa lì e di pianificare i tuoi impegni.

Ora scrivi la tua To Do List pianificandola sulla “agenda della settimana” che porti con te. Man mano che finisci di fare una cosa tira una riga sul compito o spunta l’elemento. Riguardando la sera la tua To Do List il fatto di potere vedere che hai “cancellato” quello che ti eri proposta di fare ti regala una grande soddisfazione.

E se capitano “per caso” nuovi impegni? Non li trascurare, riguarda la tua To Do List e decidi cosa puoi procastinare oppure se sei grado di inserirli nell’elenco delle cose da fare.

Ti sembra così difficile o gravoso? Inizia a sperimentare le tue To Do List e prima di iniziare la giornata, bastano dieci minuti, dedica ogni mattina a fare il punto delle cose da fare e vedrai che poi tutto fila meglio e più liscio.

Daniela Pellegrini

Leggi anche: IL TEMPO “RISTRETTO” DELLE NEOMAMME

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione

Comments are closed.