Skip to content

Come poter riutilizzare il pane raffermo

Tante idee di ricette per utilizzare il pane raffermo

Il pane raffermo è considerato il pane che non è più fresco e di conseguenza si è indurito e non può morbido da utilizzare per un sandwich. La crosta non è più croccante come quando appena sfornato e la mollica risulta dura e friabile. L’indurimento del pane avviene a causa dell’esposizione all’aria che allo stesso si arricchisce della concentrazione nutrizionale con un aumento del potere calorico complessivo.

Ma il pane è uno dei primi beni alimentari e quindi è bene non sprecarne mai. Molte volte capita di compare del pane per il pranzo o per la cena a di avanzarlo. Non buttatelo, ci sono moltissime ricette semplici e gustose per poter utilizzare il pane raffermo.

La prima semplicissima mossa se non si desidera gettare il pane è quello di grattugiarlo per ottenere il pangrattato: basta tritare finemente il pane raffermo e conservarlo in contenitori accuratamente ben chiusi. Può essere utile per impanare la cotoletta alla milanese fatta in casa!

Se invece si vogliono gustare delle bruschette, bisogna tagliare a fette il pane avanzato e farlo tostare in padella, nel forno o nel tostapane per qualche minuto. Quando sarò pronto si dovrà passare sopra un filo di olio extra vergine di oliva e aggiungervi dei pomodorini tagliati a cubetti con dell’origano. Si potrebbe pensare anche di preparare delle bruschette con funghi porcini, capperi o peperoni. Un piatto gustoso, fresco e molto rapido da preparare.

Se invece si ha un pochino più di tempo, è possibile realizzare una torta di pane raffermo con prugne. Da far provare assolutamente ai vostri ospiti. Una ricetta che richiede tempo ma allo stesso tempo davvero molto semplice e salutare.  Gli ingredienti necessari sono:

-250 gr di pane raffermo con Vitala+Riso Venere
-500 gr di latte intero
-125 gr di zucchero integrale
-2 uova
-10 prugne (volendo si possono aggiungere anche delle mandorle)

Per prima cosa bisogna tagliare il pane a cubetti e metterlo in una ciotola assieme a del latte bollente, lasciandolo a riposare dalle 2 ore a una notte intera perché si ammorbidisca completamente. Dopo è necessario passare l’impasto così ottenuto con il minipimer per renderlo omogeneo e rompere eventuali residui di crosta. Aggiungere all’impasto dello zucchero di canna e due uova per amalgamare il tutto. Sbucciare le prugne e tagliarle a cubetti emetterle con l’impasto. Versare poi il composto in uno stampo e metterlo nel forno a160 gradi fino a che non si è formata una leggera crosta. É pronta per essere gustata!

Categorized: Ricette
Avatar photo

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione