Skip to content

Come togliere le macchie più ostinate (vino, olio, cioccolato, cera, caffè)

Tra pochi giorni sarà Pasqua e molte di voi apparecchieranno con cura e attenzioni la tavola intorno a cui riunire la famiglia per il pranzo.

Ma oltre ad avere scelto centrotavola e decorazioni sapete come porre rimedio alle inevitabili macchie e fare in modo di preservare la vostre tovaglie più belle??

Innanzitutto in caso di macchie dovrete tenere in considerazione i seguenti fattori:

  1. Di che tessuto è la vostra tovaglia.
    Il cotone è più resistente e potrete sottoporlo a trattamenti più forti, mentre seta, lino e colorati richiedono interventi più delicati
  2. Qual è l’origine della macchia.
    Le peggiori sono frutta, vino e olio che manco a farlo apposta sono proprio quelle più facili che atterrino sulla vostra tovaglia, ma con un po’ di pazienza e l’aiuto della chimica dovremmo farcela a eliminarle.
  3. Quanto è vecchia la macchia.
    Più agirete tempestivamente maggiori sono le probabilità di successo.

In generale comunque per sperare in un risultato efficace le macchie vanno sempre pretrattate e le tovaglia messe in ammollo prima di metterle in lavatrice. E se ci sono bambini intorno meglio procurarsi una tovaglia di quelle plastificate: non sono brutte come quelle di plastica, anzi alla vista sembrano di stoffa e invece sono impermeabili in caso si rovesci l’acqua e si puliscono facilmente con un panno umido.

come togliere macchie di cibo

Ma vediamo ora come togliere i vari tipi di macchie, partendo dalla più classica la macchia di vino rosso.

Macchia di vino rosso

La prima cosa da fare è tamponare la macchia in modo di assorbire la maggior parte possibile di vino.
Dopodichè stendere il tessuto sopra una bacinella, o una brocca, lasciando la macchia bene al centro e bagnare con acqua fredda.
Spargere sopra la macchia del sale grosso e lasciare agire per una decina di minuti.
A questo punto rovesciate dell’acqua bollente sopra il sale e il grosso della macchia dovrebbe rimuoversi.
In caso la tovaglia presentasse ancora un alone più o meno marcato lasciare in ammollo con una parte di aceto e due di acqua fredda prima di lavare in lavatrice.
Vi sconsiglio di asciugare la tovaglia con l’asciugatrice fino a quando la macchia non è più visibile perché il calore dell’asciugatrice potrebbe fissare in maniera indelebile la macchia residua.

Macchia di cera

In caso abbiate messo in tavola delle candele e la tovaglia, o qualche tovagliolo, si siano macchiati di cera quel che dovrete fare innanzitutto è togliere il grosso della cera con la lama di un coltello.
Dopodichè stendete un foglio di carta da cucina sopra e sotto la macchia e passate il ferro da stiro tiepido più e più volte, cambiando il foglio di carta fino a quando la cera non sarà stata completamente assorbita.

Macchie di cibo

Per quel che riguarda macchie di olio, frutta e cioccolato, è sempre bene agire il prima possibile e non lasciare penetrare troppo in profondità nelle fibre la macchia.

Varie possono essere le soluzioni e può valer la pena provarle tutte.

Il detersivo per i piatti ad esempio ha un forte potere sgrassante quindi se ne versiamo qualche goccia direttamente sulla macchia e poi strofiniamo potremmo ottenere dei buoni risultati soprattutto in caso di macchie di cioccolato.

come togliere macchie di cioccolato

Per l’olio e tutte le macchie di unto su qualunque tessuto il mio consiglio è di utilizzare della trielina.
La trielina non va versata direttamente sulla macchia ma è meglio tamponare la tovaglia con un panno imbevuto e poi coprire la macchia con del borotalco. Lasciare agire per qualche minuto e poi spazzolare via il borotalco.
A questo punto procedere con il normale lavaggio e per essere ancora più sicure di eliminare l’alone pretrattare la macchia con del sapone di marsiglia.

Per quel che riguarda le macchie di frutta bisogna essere realistici: non c’è rimedio della nonna che tenga e la cosa migliore è fare appello alla candeggina delicata in caso di colorati o quella normale sui bianchi.
Versatela direttamente sulla macchia e lasciate agire: vedrete formarsi una patina bianca come quando versate dell’acqua ossigenata su di una ferita. Dopodichè sciacquate con acqua fredda e sapone di marsiglia prima di mettere la vostra tovaglia in lavatrice e procedere con il normale lavaggio.

Macchie di caffè o the

Se invece la macchia è arrivata a fine cena con caffè e tisane ecco come dovrete agire.
Per il caffè nell’immediato versate dell’acqua gasata sulla macchia dopodichè utilizzate acqua molto calda per eliminarla del tutto. Se la macchia è vecchia invece potete provare a tamponare con dell’alcool e poi utilizzare della candeggina.

Le macchie di the invece si eliminano con acqua tiepida e succo di limone: versatene un po’ sulla macchia prima di procedere con il normale lavaggio.

Bene, ora che sapete come correre ai rimedi fate i vostri inviti e studiate un menù speciale per festeggiare tutti insieme.
Buona Pasqua

Daniela Mosca

 

Articoli correlati

La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione

Comments are closed.