Skip to content

Come utilizzare gli integratori sessuali

Come gli integratori sessuali possono aiutare contro eiaculazione precoce e impotenza

Per problemi prettamente maschili e riguardanti la sfera sessuale, come eiaculazione precoce e disfunzione erettile, esistono dei rimedi che sono del tutto naturali e che possono certamente aiutare a superare molte difficoltà a riguardo.

Tra i metodi naturali spiccano gli integratori sessuali, un prodotto che in Italia ha come leader la Wellvit. Ma cerchiamo di capire cosa siano.

Gli integratori sessuali non sono, e sottolineiamo il non, farmaci ma molecole o insiemi di principi attivi utili a riequilibrare una carenza, il più delle volte fisica, e migliorare alcuni disagi o mal funzionamenti legati all’ambito appunto sessuale. Molte volte però tali integratori funzionano semplicemente come placebo per chi, ormai disperato, decide di assumerli.

Come utilizzare gli integratori naturali

Essi non necessitano quindi, dicevamo, di prescrizione medica, essendo farmaci da banco, ma possiamo affermare che gli integratori sessuali non hanno gli stessi effetti su tutti gli individui che ne fanno uso, specie se la vera causa è da ricercare a livello medico o psicogeno.Quali sono però questi famigerati problemi sessuali che affliggono gli uomini?

I principali sono tre: prima tra tutte la sterilità, poi l’impotenza, altrimenti detta disfunzione erettile, e l’eiaculazione precoce.

La causa di queste disfunzioni, delle ultime due in particolar modo, sono spesso di natura psicologica, tranne in alcuni casi in cui esse siano connesse a problematiche di tipo anatomico e congenito o fisico-chimico, e in allora è inevitabile una visita presso un andrologo o un urologo.

L’eiaculazione precoce, come immaginabile, comporta un coito estremamente rapido, indifferentemente se prima o dopo la penetrazione. L’impotenza invece non permette all’uomo di raggiungere il giusto grado di erezione del pene o, nei casi in cui ciò avvenga, per un tempo troppo limitato, tale da non poter avere un rapporto sessuale, o comunque non soddisfacente.

Quali i motivi? Ansia, stress, tensione accumulata, depressione e scarsa autostima, sono le cause più comuni quando si parla di questo tipo di disturbi. Non a caso il più delle volte basta recarsi presso uno psicologo o un sessuologo, o anche condurre uno stile di vita più rilassato e più sano per risolvere il problema.

Sì, perché anche la pratica di uno sport, coadiuvata da una buona alimentazione povera di grassi, può sicuramente aiutare nella lotta contro eiaculazione precoce e disfunzione erettile, favorendo una maggiore fiducia in sé stessi.

Non solo, anche l’assumere determinate erbe, facilmente reperibili in erboristeria, dalle note proprietà rilassanti, un nome tra tutti, la valeriana, può sortire gli effetti desiderati, oppure avvalersi degli integratori sessuali.

I più conosciuti sono: afrodisiaci, stimolanti, sia per lui che per lei, energizzanti, tonici, ritardanti e antiossidanti.

I primi dovrebbero aumentare il desiderio sessuale e di conseguenza l’erezione, risolvendo così il problema dell’impotenza. Gli afrodisiaci sono fatti essenzialmente di erbe, come la damiana e il guaranà, ma anche taurina e caffeina, insieme ad altre sostanze che dovrebbero aumentare l’afflusso di sangue al pene, con il risultato di avere una migliore erezione, meno fatica e in compenso una maggiore libido e maggiore sicurezza in sé stessi, eliminando così lo spauracchio dell’ansia da prestazione.

Stesso discorso vale per i tonici, contenenti gli stessi componenti degli afrodisiaci, più un mix di vitamine, oltre che ginseng, arginina e citrullina.

Ci sono poi gli stimolanti del testosterone, composti da estratti vegetali secchi e molecole, come maca, fieno greco e ortica, che incidono sulla produzione del suddetto ormone.

Infine ci sono sostanze ad uso topico, come le creme o i gel ritardanti, da applicare direttamente sul pene, favorendone la perdita di sensibilità e osteggiando quindi l’eiaculazione precoce.

E ancora gli antiossidanti, cioè molecole pro-fertilizzanti per l’uomo, che vanno a ridurre i radicali liberi, la mortalità degli spermatozoi e l’ormone chiamato inibina B.

I risultati magari non saranno garantiti al 100% ma provar non nuoce!

Categorized: Yourself
Tagged:

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione