Skip to content

Come vestirsi ad un colloquio di lavoro… e come non vestirsi!

Saper affrontare un colloquio di lavoro in modo eccellente richiede una certa preparazione spesso caratterizzata da una buona dose di tensione.

Per questa ragione, dopo che vi sarete preparate (e allenate) a rispondere a una serie di diverse domande che potrebbero porvi quel giorno, anche l’outfit che sceglierete per tale occasione contribuirà a fare la differenza.

Premesso che saranno ovviamente il vostro cv, i vostri skills e la vostra professionalità a determinare l’esito, ma la scelta della “mise” perfetta sarà comunque importante e permetterà al vostro interlocutore di avere un primo assaggio della vostra personalità, del vostro stile e approccio, della persona che siete, perché la prima impressione conta, e conta eccome.

Indipendentemente dal tipo di lavoro per il quale vi siete candidate e per cui sperate nell’assunzione, il colloquio di lavoro è il primo momento in cui vi presentate di persona, sarete il biglietto da visita di voi stesse.

Ma allora come vestirsi ad un colloquio di lavoro?

Ecco in generale le principali cose da evitare assolutamente nel vostro look:

Make Up

  • rossetti troppo accesi, glitterati o colori scuri che potrebbero appesantire i vostri lineamenti
  • ciglia finte
  • fondotinta effetto cerone
  • smalti rossi o glitterati, nail art eccessiva

Oufit

  • jeans, paillettes, capi con frange, gonne troppo corte o con spacchi
  • t-shirts, top o abiti con spalline sottili effetto sottoveste
  • niente fantasie eccessive che potrebbero distrarre chi vi sta davanti
  • sneakers, stivaletti bassi tipo anfibi, sandali gioiello, ballerine, scarpe aperte sul tallone (soprattutto se non avete fatto in tempo ad andare dall’estetista per una perfetta pedicure)

Accessori

  • orecchini colorati o troppo pendenti
  • collane, anelli e bracciali in coordinato
  • pochette da serata

Durante un colloquio di lavoro, l’obiettivo sarà ottenere il lavoro per il quale vi state proponendo, per questo motivo essere al meglio di voi stesse è più che fondamentale. Dovrete mostrarvi per la persona che siete, convincere il vostro interlocutore.  

Per prima cosa sarà importante avere delle mani ben curate perché la stretta di mano con la persona che avrete davanti sarà il primo gesto che compirete accompagnato da un sorriso, il vostro vero autentico accessorio che non ha prezzo.

Optate per uno smalto rosa o comunque di tonalità pastello o naturale come gli smalti di Deborah Lippmann. Ma se proprio non potete fare a meno dello smalto rosso, evitate le tonalità troppo scure e fate in modo che sia l’unico dettaglio che spicca sulle vostre mani, quindi niente anelli né bracciali.smalto deborah lippman

Per quanto riguarda il trucco, puntate più su gli occhi che sulle labbra: può andare bene anche uno stile smokey eyes, magari sulle tonalità naturali del marrone e del verde, possibilmente non glitterati e tenetevi i colori più accesi per le serate con le amiche o le vacanze.

Per le labbra vi suggerisco tonalità naturali e possibilmente effetto mat come il rossetto di Anita di Nars.rossetto nars anita

E’ ovvio che i capelli dovranno essere perfetti: è ben apprezzato un raccolto, tornato molto di tendenza ultimamente) soprattutto se avete un capello lungo e liscio ma non è necessario se non ci siete abituate. Siate voi stesse.

Ma la domanda più importante è: cosa indossare ad un colloquio?

Per affrontare un colloquio di lavoro – un momento importante in cui vi state giocando il vostro futuro professionale – è necessario un aspetto formale, uno stile pulito, impeccabile.

La scelta migliore è un completo giacca e pantalone possibilmente scuro.completi armani

Optate per un pantalone taglio maschile magari a gamba larga, il gessato è sempre perfetto ed è tornato molto di moda. La giacca potrebbe anche essere senza maniche, ciò che conta è che le spalle non siano troppo scoperte.

Sotto la giacca di un completo io preferisco sempre qualcosa di chiaro, meglio se addirittura bianco: è un modo per far risaltare al massimo il viso.

La classica camicia bianca è un po’ scontata, puntate su un top smanicato magari in tessuto leggero come la viscosa o la seta come quella proposta da Michael Kors.top MK

Evitate tessuti colorati e sintetici che possano farvi sudare più delle domande che vi faranno e della tensione che avete già addosso.

Per quanto riguarda le scarpe, è preferibile sempre una décolleté ma vi è consentito puntare sul colore o su qualcosa di originale (senza esagerare!), in questo modo darete un tocco di ironia al vostro outfit.decolletè D&G

Spesso mi è stato chiesto che tipo di accessori siano più adatti in una situazione di questo tipo: sostengo che abbinare anello, bracciale e collana sia un po’ eccessivo oltre che demodé ma siccome credo che un gioiello sia sempre un valore aggiunto, personalmente punterei su un bel ciondolo lungo fino all’altezza dello sterno come il modello Talismano Daisy di Luliart Bijoux, ma anche una bella collana colorata sarà perfetta. Non eccedete!

collana talismano daisy luliart bijoux

Ricordate che un colloquio di lavoro è il momento di puro marketing di voi stesse: il vostro interlocutore dovrà restare colpito dalla vostra eccellenza professionale e dal vostro approccio (e non distratto da ciò che avete addosso), per cui lasciate perdere tutto ciò che è eccessivo e che non vi rispecchia perché non lo potete promuovere a lungo termine, preparatevi alle domande e date spazio al meglio di voi stesse con un tocco di stile.

E naturalmente in bocca al lupo a tutte!

Daniela Granata

Articoli correlati

Categorized: Moda donna
Tagged:
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione