Skip to content

Bambini ed emozioni negative: 5 consigli per saperle affrontare

Vedere Andrea crescere ed interagire sempre più con il mondo mi porta indietro nel tempo, a quando anche io ero una bambina.

Le estate lunghissime al mare, i giochi con i miei fratelli, gli impegni all’asilo, le passeggiate nel bosco con i nonni e con la mia cagnolina Lilly, i cavalli e le cavalcate con il mio papà. Tutto diventava un’avventura bellissima ed una conquista. Tutto diventava fonte di ispirazione per il mio mondo segreto, quello fatto di forti emozioni che riuscivo a fatica a contenere e che non sapevo riconoscere.

Andrea è alle prese con le sue prime emozioni, quelle che per essere oggi un bambino felice e domani un adulto formato e consapevole, deve imparare a riconoscere, accettare ed elaborare.

Le emozioni che proviamo come esseri uEmozioni negative bambini consigli per gestirlemani sono molteplici e saperle riconoscere e gestire è importantissimo.

Il ruolo del genitore non è quello di giudice ma di colui che accompagna il bambino nella scoperta del mondo e di se, anche delle proprie emozioni negative e positive che siano.

Credo sia importante mostrarci ai bambini anche nei nostri momenti difficili perchè esistono e fanno parte della nostra esistenza e del nostro essere ma credo che ai bambini si possa anche insegnare l’ottimismo, il fatto di credere che la vita offra tante, infinite possibilità che sta a noi di cogliere. E solo accettando anche i sentimenti negativi come parte integrante di noi saremo in grado di accogliere anche la positività e la bellezza della vita.

Ho trovato utili in questo mio percorso formativo come genitore, non sempre facile lo ammetto, i libretti editi dalla Casa Editrice Edicart in collaborazione con le pedagogiste Elisabetta Rossini ed Elena Urso, di cui vi ho parlato anche nell’articolo “5 frasi per mamme e bambini felici”.

Ecco cosa ho imparato sulle emozioni negative dei bambini:

  • I bambini diventeranno bravi, quando avranno scoperto di essere capaci

Sostituirmi ad Andrea significherebbe privarlo di sensazioni come la frustrazione, che invece sono il motore dell’apprendimento. E’ anche attraverso l’insuccesso che i bambini sono spronati ad andare avanti, a fare meglio. La relazione tra insuccesso e fallimento come elementi negativi della nostra vita è creata dagli adulti che non ne percepiscono invece la positività in essi contenuti.

  • I bambini educati sono bambini amati, perchè l’amore è la forma di educazione più duratura. E Amare significa anche saper dare dei limiti

I bambini viziati suscitano sempre emozioni forti, spesso di insofferenza e di fastidio negli adulti. Avete mai pensato che i bambini rispecchiano gli adulti? Urlano perchè gli urlate, non dicono grazie perchè i loro genitori non sono abituati a dirlo, non ascoltano perchè non sono ascoltati. Credo che troppo spesso si etichettino i bambini come “difficili” semplicemente perchè dedicarsi a loro, cercare di capirli ed aiutarli in momenti difficili sia faticoso per noi adulti. Essere genitore però vuol dire anche accettare le difficoltà dei nostri figli ed aiutarli a superarle. 

  • Insegnare ad un bambino a ritardare la soddisfazione dei propri desideri significa insegnare a tollerare la frustrazione

E’ qui che un bimbo trova le sue risorse e la propria forza. Ed è anche qui che il bambino trova l’amore dei genitori, che gli insegnano ad impegnarsi e a conquistare quello che vuole.

  • Abbracciare un bimbo arrabbiato è difficile

E’ molto più facile abbracciare un bambino felice, perchè ci prendiamo un po’ della sua gioia. Ma è proprio nei momenti difficili che bisogna abbracciare quel bambino, per prendersi un po della sua rabbia.

  • Permettiamo ai bambini di desiderare

E’ già un dono ed è un dono prezioso per il futuro perchè la sola parola richiama magia, attesa, possibilità, impegno, incantesimi e sogni….

Emozioni negative bambini consigli per gestirle

Trovate questi suggerimenti e molti altri nel testo“I genitori devono essere affidabili. Non perfetti…” edito da Gruppo Edicart.

Barbara

Articoli correlati

La Chizzo

La Chizzo

Un caban in cashmere avvolgente e un paio di jeans veloci, un filo di Chanel peonia sulle labbra e Hunter colorati ai piedi.
Sono io, Barbara: una vita a colori e un mix and match di contrasti ai quali non saprei rinunciare!
Un lavoro nel mondo frenetico del digital, fatto di strette di mano e vita mondana, e una casa immersa nella natura e nella pace da condividere con le persone che amo, la mia famiglia. Qui troverai maggiori informazioni su di me

All posts by La Chizzo

Comments are closed.