Skip to content

Corredino per neonati: che vestiti e che biancheria comprare? Gli indispensabili

Una delle cose più entusiasmanti della gravidanza credo sia l’acquisto del corredino per il neonato, fatto di quei minuscoli vestitini che andranno ad “ospitare” il nostro bebè:

Non ne conosciamo ancora il volto, e proviamo ad immaginarcelo lì dentro, tenendo una tutina in braccio ed emozionandoci per quanto siano piccini i vestiti per neonati.

A volte, proprio presi da quell’entusiasmo, compriamo una caterva di cose. Ma vediamo quali sono i capi indispensabili che dovranno comporre il corredino del nostro bambino.

Indumenti intimi ed abbigliamento:

corredino neonato intimo abbigliamento

Indispensabili sono i body di cotone, meglio se biologico, che ormai si trovano ovunque, e anche molti shop online li hanno aggiunti alla loro vetrina.

Il body, almeno nelle prime due settimane di vita, va utilizzato anche in calda stagione per proteggere la pelle del neonato dal contatto con indumenti magari colorati e realizzati con tessuti che possono dargli fastidio. In estate opteremo per body smanicati, nelle altre stagioni invece a manica corta o lunga, in cotone o caldo cotone. Scegliete possibilmente capi intimi non colorati, e quindi non trattati eccessivamente. Per le mamme alla prima esperienza, e che quindi possono trovare difficoltoso inizialmente “maneggiare” il bebè, meglio i body con apertura a portafoglio, così da non doverli sfilare dalla testa.

Salvo che il bambino non nasca in piena estate, aggiungete al corredino anche calzette, sempre in cotone e con l’elastico morbido, ed un cappellino anch’esso di cotone.

Un altro accessorio indispensabile e spesso sottovalutato sono le muffole, dei guantini che evitano che il bambino si ferisca graffiandosi con le unghie, che non potrete tagliare nei primi giorni di vita.

Le tutine intere sono l’ideale per vestire il neonato: da preferire quelle apribili per tutta la lunghezza dalle gambe, in modo che i frequenti cambi pannolino siano facilitati e non dovrete ogni volta spogliare completamente il bambino.

Bavaglini: ce ne sono di tanti tipi, con l’elastico, con il bottoncino, con lo strappo o con i laccetti, in spugna con il retro impermeabile oppure in cotone. Il suggerimento è quello di fare un misto e di valutare poi con quali vi troverete meglio. Io personalmente preferivo quelli in cotone con affibbiatura mediante bottoncino. Ce ne sono carinissimi, e visto che i primi tempi il bambino indosserà il bavaglino quasi sempre, sceglieteli alla moda: simpaticissimi quelli a modello foulard.

Biancheria da letto e da bagno:

corredino neonato

Completano il corredino gli accappatoi (per i primi tempi andranno benissimo quelli senza maniche con il cappuccio a triangolo) e i teli garzati, che saranno l’ideale per asciugare il bambino ma anche adagiato sul nostro corpo per proteggerlo quando lo teniamo in braccio per non farlo entrare in contatto diretto con i nostri indumenti. Acquistate anche almeno 3 paia di lenzuola e un paio di copertine per culla.

Ultimi consigli:

• Acquistate i capi poco alla volta, e sceglieteli non più grandi di una taglia in più per evitare di non riuscire ad utilizzarli.

• Privilegiate qualità e praticità, meno le esigenze estetiche

• Gli indumenti intimi hanno bisogno di un’accortezza particolare: non vanno lavati con ammorbidenti o detersivi tradizionali, né tantomeno candeggiati. Meglio utilizzare detersivi ecologici ed anallergici.

Barbara

Articoli correlati

La Chizzo

La Chizzo

Un caban in cashmere avvolgente e un paio di jeans veloci, un filo di Chanel peonia sulle labbra e Hunter colorati ai piedi.
Sono io, Barbara: una vita a colori e un mix and match di contrasti ai quali non saprei rinunciare!
Un lavoro nel mondo frenetico del digital, fatto di strette di mano e vita mondana, e una casa immersa nella natura e nella pace da condividere con le persone che amo, la mia famiglia. Qui troverai maggiori informazioni su di me

All posts by La Chizzo