Skip to content

Cosa NON fare con un uomo: 5 atteggiamenti scaccia-uomini

Purtroppo a noi donne capita, a volte, di perdere proprio la testa. Non in senso fisico, fortunatamente, ma il senno è altrettanto fondamentale del cranio per la sopravvivenza di una donna razionale.

In questi casi, volenti o nolenti, mettiamo in atto dei comportamenti, spesso inconsci o molto spontanei, che pensiamo siano “giusti” (ammesso che esista un concetto di giusto e sbagliato, ma lungi da me voler fare la filosofa, ché mi ingarbuglio) e che quindi, dicevo, usiamo a fin di bene.

Beh, spesso e volentieri sono proprio quegli atteggiamenti che fanno scappare o allontanare gli uomini. E allora cosa NON fare con un uomo, se vogliamo conquistarlo?

  1. Comportarsi troppo da amica: qui, ragazze, io sono la regina dell’errore. Spesso succede che, per farci accettare e per colpire un ragazzo che ci piace, soprattutto se non è il tipico ragazzo tenero e dolce, ci sentiamo in dovere di diventare simile a lui, ai suoi amici, insomma, parte del branco. Una ragazza simpatica e alla mano è sempre una spanna avanti agli altri, ma se ti comporti da amica, sarai quello e basta. Anche volerlo a tutti i costi aiutare se ha un problema e fargli da psicologa personale farà di te la sua amica del cuore con la quale può prendersi molte, a volte troppe, libertà. Se proprio devi fargli da psicoterapeuta, almeno fatti pagare!
  2.  Metterlo al primo posto: anche questo è il tipico comportamento di una donna che ha perso il senno: mettere al primo posto lui e soltanto lui. Ciò spazia dall’essere sempre reperibile e pronte nel rispondere ad una chiamata o ad un messaggio, al rinunciare ai propri impegni aspettando che lui ci chieda di uscire. SBAGLIATISSIMO! Se lui capisce che siamo sempre disponibili, ci lancerà come un sacco di patate in fondo alla lista delle priorità. Molto rischioso per noi, per le nostre amicizie e per la nostra storia e decisamente poco produttivo.
  3. Essere “troppo”: troppo decise su quello che si vuole da questa relazione, troppo sicure che andrà bene, troppo lungimiranti ed ecco che il suo neuroncino da uomo delle caverne gli dice di scappare. Al contrario, troppo insicure per noi stesse e per le situazioni, troppo accondiscendenti, troppi disponibili ed ecco che in tempo zero diventeremo il suo zerbino, soprattutto se ha l’indole da manipolatore. Anche raccontargli subito tutto di noi o voler sapere subito tutto di lui è un comportamento da evitare. Insomma, il troppo stroppia.cosa non fare con un uomo atteggiamenti
  4. Avere fretta: sono una persona estremamente impaziente e odio le situazioni a metà. Tuttavia, un altro mio tipico errore è quello di voler subito capire che direzione stia prendendo quella che di fatto non è ancora nemmeno una relazione. Voler a tutti i costi delle conferme che, razionalmente parlando, possono arrivare solo con il tempo, è in tutti i sensi sintomo di insicurezza e riflette nel prossimo l’ansia e l’angoscia che si può provare se si hanno bisogno di certezze e di risposte chiare. Si parla di “troppa fretta” anche in riferimento ad atteggiamenti poco adatti al contesto, come pretendere subito attenzioni che richiedono un coinvolgimento emotivo maggiore (magari perché abbiamo visto che le dedicava alla sua ex, ex con la quale però, magari, è stato 4 anni!), o peggio, volerlo introdurre in famiglia prima che sia necessario e opportuno. Solo 3 parole: STIAMO. MOLTO. CALMI.
  5. Essere distaccate e fredde: sono “Nobody’s Wife”, la moglie di nessuno. E ormai lo sapete: sono la regina del cinismo e dell’acidità, che sprizzo da tutti i pori. Ma questo mio atteggiamento, sebbene sia un modo di essere e non di fare, va mitigato in base ai contesti ed è una cosa che ho imparato a fare negli anni perché da essere simpatica ad essere inopportuna è un attimo. Non si può essere delle stronze apocalittiche con un uomo che non se lo merita e che non richiede un atteggiamento più duro. Se lo facessero con me ed io avessi bisogno di una persona che cercasse le mie stesse cose, scapperei a gambe levate (per poi probabilmente inciampare in modo imbarazzante, ma questo è un altro discorso). Quindi ci vuole misura: se da una parte non è una grande idea promuoversi a mogliettina perfetta contro il suo consenso, anche maltrattarlo ingiustamente è stupido. Un po’ di dubbi su di noi è giusto lasciarglieli, ma senza diventare scortesi o maleducate perché, soprattutto all’inizio, un uomo cerca comprensione e raramente ha voglia di conoscere il nostro passato tormentato che ci ha rese quello che siamo, blablabla. Insomma, se vale per loro, vale anche per noi, no?

E voi? Vi riconoscete in questi atteggiamenti scaccia-uomini? Tranquille, fortunatamente si può sempre rimediare.

Alla prossima settimana!

Deborah

Articoli correlati

Categorized: Yourself
Tagged: ,
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione

Comments are closed.