Il telefonino, si sa, è ormai indispensabile in ogni ambito della nostra vita quotidiana e ritrovarsi senza abbastanza giga per la navigazione online o senza minuti per telefonare può essere un vero e proprio problema.

Dal lavoro alla vita famigliare, avere uno smartphone con accesso ad internet è fondamentale, che si tratti di controllare la posta elettronica, di  fare la spesa pagando con le varie app, di acquistare biglietti, di contattare velocemente le persone su whatsapp o messanger o anche di intrattenere i bambini con un cartone su youtube. Tuttavia i contratti telefonici possono avere un costo non indifferente e pesare non poco sulla normale economia domestica.

 

Da oggi arriva in soccorso di ogni donna e mamma, ma anche di uomini e papà, Creami Revolution, la nuova tariffa di PosteMobile, l’operatore di telefonia di Poste Italiane, già scelto da oltre 3,5 milioni di utenti. La novità assoluta consiste nell’introduzione di un sistema di rinnovo, che permette al cliente di creare la propria offerta in maniera flessibile e innovativa.

postemobile_creamirevilution_1

L’offerta, attivabile acquistando sul sito postemobile.it o presso gli uffici postali una nuova Sim ricaribile entro il 30 luglio, comprende 7 GB di internet e chiamate e messaggi illimitati, che si possono utilizzare attraverso tre diversi pacchetti di abbonamento, il cui costo diminuisce con il diminuire della frequenza di rinnovo. In particolare la Creami Revolution presenta tre abbonamenti:

  •  Creami Revolution 1 al costo di 12€ ogni 4 settimane
  • Creami Revolution 3 al costo di 30€ ogni 12 settimane corrispondenti a 10€ ogni 4 settimane
  • Creami Revolution 6 al costo di 48€ ogni 24 settimane corrispondenti a 8€ ogni 4 settimane

Inoltre ogni quattro settimane si riceveranno 1000 Credit, che possono essere utilizzati indistintamente per chiamate, messaggi o navigazione Internet alla velocità del 4G.
Questa nuova offerta di Postemobile non solo vi permetterà di risparmiare, ma anche, grazie alla sua trasparenza, di non temere brutte sorprese e di non restare senza credito sul telefono.

Finalmente non dovrete più dire no ai vostri bambini quando vi chiederanno di usare il vostro telefono per guardare video su youtube o giocare con le varie applicazioni, né dovrete preoccuparvi di stare ore al telefono, dando l’addio definitivo alle folli cacce al tesoro del wifi di turno, ma soprattutto all’ansia della bolletta.

Claudia di Meo