La crema pasticcera è forse la crema base in pasticceria, semplicissima da preparare in casa.

Oggi prepariamo la crema pasticcera, conosciutissima e molto utilizzata in pasticceria. Perché comprarla già pronta? Ma assolutamente no, visto che è semplicissima da preparare e ha tutto un altro gusto. Potete aromatizzarla a piacere con limone o vaniglia, oppure anche entrambi. E’ molto versatile perché può essere mangiata fredda come crema al cucchiaio servita in una coppetta e guarnita con un biscottino, magari le lingue di gatto ovviamente homemade. Ma la crema pasticcera è anche ottima per farcire pasticcini e torte di vario tipo, dalle crostate alle torte con pan di spagna.

Io qui vi lascio la ricetta base della crema pasticcera ma considerate che si possono fare tante altre varianti. Ad esempio potete aggiungere 60 gr di cacao amaro alla crema base ed ottenere una crema pasticcera al cioccolato; invece per non far mancare nulla agli intolleranti di glutine potete sostituire la farina 00 con ugual quantità di maizena o farina di riso. Sr dovete usarla per farcire torte potete poi sbizzarrirvi aggiungendo succo e scorza d’arancia e avrete un’ottima crema pasticcera aromatizzata, oppure unire del caffè liofilizzato o della granella di pistacchio. Insomma come avete ben capito è una crema base che può essere trasformata in tantissime altre creme.

Ingredienti 

  •  4 tuorli d’uovo
  • 1/2 litro di latte
  • 90 gr zucchero
  • 50 gr farina 00
  • la buccia di 1 limone

Procedimento

Scaldate il latte con dentro la buccia grattugiata del limone ma non fatelo bollire.

In un pentolino mettete i tuorli d’uovo, aggiungete la farina e amalgamate bene con la frusta. Unite lo zucchero e amalgamate.

A questo punto aggiungete il latte: inizialmente versatelo a filo sbattendo con la frusta e amalgamando bene per evitare grumoli, poi incorporatelo tutto.

Mettete il pentolino sul fuoco a fiamma bassa e, continuando a mescolare, fate addensare la crema.

Prima di utilizzare la crema pasticcera fatela raffreddare. Magari trasferitela in una ciotola di vetro avendo l’accortezza  di coprirla con la pellicola trasparente mettendola a contatto con la crema per evitare che si formi la fastidiosa crosticina in superficie.

Perché non farcirci questa buonissima torta al grano saraceno?

Un abbraccio

Lorena