Skip to content

Crostata di marmellata senza burro: ricetta a basso contenuto di glutine

crostata senza burroOggi ho preparato una bella merenda: crostata fatta con frolla senza burro. La scelta delle farine (metà di riso e metà tipo 1) é stata fatta per abbassare il livello di glutine. È velocissima e molto semplice da eseguire, anche per chi non se la cava con i dolci.

Non so a voi, ma io non sopporto la crostata dura, quella che per mangiarla si rischia di perdere un dente! Sapete perché a volte accade? Durante la lavorazione, che deve essere velocissima, il burro non si deve mai sciogliere: quando questo accade la frolla, durante la cottura, diventa una specie di mattone.
Io invece adoro che la frolla della crostata sia friabile e morbida e soprattutto, è un dolce che faccio spesso con la marmellata autoprodotta.
In qesta ricetta sostituisco il burro con olio evo per un doppio vantaggio: un dolce senza latticini dalla pasta morbida e friabile…il successo è assicurato! In oltre, una volta impastata, non occorre lasciarla riposare per un’ora in frigo come invece si deve fare con la frolla classica, quindi si prepara in pochissimo tempo!
Ho utilizzato la marmellata di albicocche: voi potete usare la vostra preferita, meglio se autoprodotta.

Ingredienti

  • 150 g di farina di riso
  • 150 g di farina “tipo 1”
  • 80 g di olio extravergine d’oliva
  • 100 g di zucchero di canna biologico  (potete abbassare la dose ad 80 g se usate una marmellata molto dolce)
  • 2 uova e un tuorlo
  • la scorza grattugiata di un limone
  • mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • un pizzico di sale
  • 150 g di marmellata
Ingredienti
Ingredienti

Procedimento

Ho mischiato le farine, lo zucchero di canna, la scorza di limone, il bicarbonato e il sale: ho aggiunto 2 uova intere, un tuorlo, l’olio e ho lavorato la pasta fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Ho foderato una tortiera per crostate con la carta forno e poi coperto la base e i bordi con la pasta, avendo cura di conservarne una pallina per la decorazione.

Ho versato la marmellata livellandola e poi con le dita ho sbriciolato sopra la pasta avanzata.

Ho cotto in forno statico per 20-25 minuti a 180 gradi.

Golosa al punto giusto, si mantiene fresca e morbida per 3 o 4 giorni, ma la finirete molto prima…fatela almeno raffreddare!

Spero vi piaccia, buona merenda!

Federica

 

Leggi anche Pasta frolla vegan per crostate e biscotti: ingredienti e preparazione

Articoli correlati

Categorized: Ricette
Tagged:
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione