Skip to content

Decluttering frigo: pulire e fare ordine prima di Natale

Già, Natale non è vicino ma neanche troppo lontano, e comunque già si inizia a pensare alle varie cene che ci saranno. Quelle con gli amici per farsi i saluti e chiacchierare un po’ in allegria, quelle con i parenti ed affini, la cena del 24 o il pranzo per chi festeggia il 25 dicembre. E poi in certe città, dove sono nata io è così, si festeggia Santa Lucia e quindi altra cena o comunque manicaretti speciali.

Da qui nasce una esigenza: il decluttering del frigo. Eh sì perché anche il nostro frigorifero necessita di cura ed attenzione nella sua manutenzione, a maggiore ragione ora in vista delle varie cene in programma, perché è facile che si riempirà il doppio del solito.

Quindi prima di fare la “spesona” vediamo di occuparci di questo elettrodomestico.  Mi immagino infatti molte di voi che quando fanno la spesa mettono a casaccio i cibi all’interno dei ripiani, senza curarsi per esempio di quello che c’è già all’interno o di dove e come riporre la spesa.

Ecco quindi alcuni consigli che aiutano a liberarci dall’ingombro così da avere un frigorifero pulito ed ordinato. Sono consigli inoltre che facilitano sia una corretta conservazione del cibo sia la salvaguardia dell’elettrodomestico stesso.

Innanzi tutto togliete tutti gli alimenti e fate una bella pulizia: utilizzate uno straccetto con acqua tiepida e bicarbonato che disinfetta e toglie gli odori (se poi volete una dritta per tenere sempre furori gli odori: mettete una ciotolina con del bicarbonato e vedrete che resteranno  per sempre fuori dal vostro frigo!). Questa operazione è da fare una volta al mese.

Poi passate a selezionare i cibi che avevate conservato. Controllate le etichette e verificate se qualcosa è scaduto.  Chiaramente questo cibo va buttato ma, dopo questo post ed un attento decluttering, vi dovete riproporre di non lasciare andare a male i cibi. Non è bello e non è mai piacevole.

Una volta pulito tutto per bene quindi riponete i cibi in modo corretto. E cercate di farlo sempre.

Frutta e verdura nelle vasche in basso che  hanno tutti i frigoriferi. Sarebbe bene togliere questi cibi dalle loro confezioni di plastica prima di riporli.

Carne e salumi nella area centrale, così come tutti i cibi che avete cotto e gli avanzi che avete. Un suggerimento: mettete davanti e quindi a vista d’occhio i cibi che hanno una scadenza ravvicinata, evitate in questo modo di dimenticarveli e poi doverli buttare.

Inoltre cercate di utilizzare contenitori di plastica trasparente o meglio ancora di vetro. In questo modo vedete subito cosa avete nel frigo e i contenitori evitano che si creino muffe o batteri.

Nella zona superiore e nell’anta potete mettere le uova, il burro, bibite, confezioni di marmellata, salse etc. Ormai quasi tutti i frigoriferi hanno dei contenitori adatti a questi cibi. Io per esempio ho quello delle uova e del burro che faceva parte del “corredo” del frigo.

Ora che avete di nuovo riempito il frigo è necessario che vi proponiate di fare una verifica del suo contenuto almeno ogni tre giorni. Non serve tanto tempo: 10 minuti sono più che sufficienti per vedere se ci sono cibi in scadenza, se avete dimenticato un certo avanzo che rischia di essere buttato, se per caso i figli hanno fatto cadere inavvertitamente il latte o lo yogurth (a me capita e mi tocca passare lo straccetto), o solo per verificare quello che avete e possiate decidere come organizzare i pasti della vostra famiglia nei giorni successivi.

Daniela Pellegrini

Articoli correlati

La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione

Comments are closed.