Skip to content

Denti da latte e igiene orale: quando spuntano? E come alleviare i fastidi?

La cura dell’igiene orale dei denti da latte apre sempre mille domande nelle teste dei genitori, ed anche su gruppi Facebook di puericultura e forum!

Ecco perché ho chiesto ad un’amica di Chizzocute, la dottoressa Teresa Raguso, laureata in Odontoiatria e protesi dentaria presso l’Università degli studi di Bari, specializzata nelle cura dell’igiene orale per i bambini, di chiarirci un po’ le idee.

È con immenso piacere che accolgo la richiesta delle mie amiche blogger per darvi delle informazioni sulla salute dei denti dei nostri piccoli. Sono mamma di Benedetta, che compirà 2 anni il 19 febbraio, sono odontoiatra con una passione particolare per i piccoli pazienti.
Da quando una mamma inizia a preoccuparsi della salute orale del proprio bambino? Già l’attesa del primo dentino ci apre un grande dilemma: cosa sarà meno dannoso e quale prodotto potrà alleviare il fastidio legato all’eruzione? I disagi che avvertono i nostri piccoli sono variabili, tra i più frequenti sicuramente: dolore, irritabilità, eccessiva salivazione con conseguente tosse stizzosa, riduzione del sonno, diarrea (la comparsa dei primi dentini non è causa diretta di diarrea; talvolta però la maggiore irritabilità del bambino e l’eccessiva produzione di saliva possono determinare un aumento del numero di evacuazioni di feci più morbide), febbricola (causata dall’infiammazione gengivale,qualora particolarmente rilevante, e non direttamente dal fenomeno eruttivo).

 

Alle mamme che frequentano blog, gruppi Facebook e forum su gravidanza e bambini quante volte è capitato di trovare discussioni anche molto accese sulla somministrazione di paracetamolo per il dolore gengivale? Bene, io, da professionista del settore, non sono assolutamente contraria, ma ne raccomando l’utilizzo solo nel momento in cui ce ne sia la reale necessità e quindi come ultima spiaggia. Nei casi più sereni, in cui il bambino è solo più lamentoso del solito, sono ottimi coadiuvanti in gel orali bioaderenti che formano una pellicola protettiva che allevia il fastidio associato all’eruzione. Altre alternative altrettanto valide sono i rimedi omeopatici, come granuli di chamomilla da sciogliere direttamente in bocca.

 

Come sicuramente saprete non esiste una regola ben precisa sia per quanto riguarda l’età di insorgenza che per quanto riguarda lo schema dell’eruzione dentale e i disturbi che possono presentarsi. Generalmente i primi denti da latte compaiono dopo il sesto mese di vita ma le possibilità sono molto variabili: in alcuni casi possiamo vedere il primo dentino prima dei sei mesi, in altri può essere necessario aspettare fino ai 12 mesi.
Passiamo al secondo grande dilemma che colpisce noi mamme quando il nostro piccolo ha i suoi primi dentini: come mantenere un’idonea igiene orale nel piccolo paziente? Come lavare i dentini, nell’atto pratico? Quando il bambino è edentulo il cavo orale è sterile, mentre nel momento in cui compaiono i primi dentini inizia a colonizzarsi di batteri. Per questo è fondamentale prendersi cura della salute orale già dalla comparsa del primo dentino. Nel primo periodo lo spazzolino da denti sarà sostituito da una garzina inumidita che la mamma avvolgerà intorno al proprio dito e passerà su denti e parte anteriore della lingua, anch’essa colonizzata da batteri. In alternativa esistono dei dispositivi in gomma con delle setole all’estremità da applicare sul dito della mamma, una sorta di spazzolino “da dito”. 
Quando il nostro piccolo ha diversi dentini, tra cui i primi molari, potremo passare ad uno spazzolino delicato, dalle setole morbide, con il quale andremo ad accarezzare dall’alto verso il basso i denti dell’arcata superiore e dal basso verso l’altro quelli dell’arcata inferiore. Spazzoleremo in maniera orizzontale solo le superfici occlusali dei molari. Non è necessario l’utilizzo del dentifricio, perché l’azione di rimozione di placca e batteri è prettamente meccanica, ma molti bambini possono collaborare maggiormente se viene utilizzato un dentifricio da un sapore gustoso, come alla fragola, alla banana o addirittura alla coca cola! Inutile dirvi che ne basta una punta grande quanto la testina di uno spillo !

 

È bene abituare il nostro bambino a spazzolare i denti da solo, perciò inizieremo a dargli il suo spazzolino mentre laviamo anche noi genitori i denti, magari la sera prima di andare a nanna. È consigliabile poi che sia la mamma a completare l’operazione per assicurarci di aver pulito i denti in maniera corretta.

 

Il terzo dilemma di cui vorrei parlarvi mi sta particolarmente a cuore, ci ho scritto la tesi di laurea ed analizzato diverse pubblicazioni scientifiche mondiali: la somministrazione di fluoro in tenera età. Ma di questo ne parleremo In un prossimo articolo! A presto, Teresa Raguso.

La Dott. Teresa Raguso è operativa nel suo studio dentistico a Guagnano (LE) in via Como, 7. Le prestazioni offerte sono numerose, grazie anche alla collaborazione con diversi specialisti : diagnostica, ortodonzia e pedodonzia, conservativa, endodonzia, implantologia, igiene orale e sbiancamento, protesi.

Grazie Teresa, e al prossimo appuntamento!

Loredana

Articoli correlati

La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione

Comments are closed.