Skip to content

Disastro di Fukushima 5 anni dopo

Oggi 11 marzo ricorre l’anniversario del tragico evento che 5 anni fa ha colpito il Giappone.

Il Disastro di Fukushima è stato l’incidente nucleare più dannoso dopo Chernobyl e stimarne i danni umani ed economici, le conseguenze ambientali, sanitarie e politiche è quasi impossibile.

fukushima

Tutto ebbe inizio alle 14:46, ore locali, quando al largo delle coste nord-orientali del Giappone, nella regione di Tohoku, la terra iniziò a tremare a 30 chilometri di profondità.

La scossa sismica di magnitudo 9, fece innalzare le acque sovrastanti provocando uno tsunami con onde maggiori di 10 metri, che infrangendosi sulla costa hanno causato la distruzione di circa 332000 edifici con la conseguente morte di 15700 persone, la scomparsa di 4600 e circa 130000 sfollati.

La situazione, già critica, peggiorò quando le onde raggiunsero la città di Fukushima, danneggiando i reattori della centrale nucleare.

Le onde superarono le mura protettive della centrale di proprietà della Tepco, alte circa 5 metri. I reattori avevano già smesso di funzionare, grazie ad un sistema di auto controllo che rivela i movimenti sismici. Ad ogni modo il malfunzionamento del processo di raffreddamento provocò il surriscaldamento dell’acqua e del combustibile contenuto all’ interno di barre di zirconio, con la conseguente produzione di grandi quantità di vapore ed idrogeno e l’ aumento della pressione. Seguirono una serie di piccole esplosioni che hanno determinato la fatale fusione dei noccioli 1, 2 e 3 della centrale ed il rilascio di iodio, cesio e cobalto radioattivi.

Il disastro di Fukushima condivide con quello di Chernobyl il triste primato di incidente di livello 7, il livello massimo, nella International Nuclear Event Scale.

Sarà possibile fare un vero bilancio dei danni prodotti solo tra 30 anni quando i reattori danneggiati saranno messi completamente in sicurezza e si riuscirà a stimare quanto l’incidente nucleare abbia influito negativamente sull’aumento dei tumori e sulla condizione economica della regione.

Articoli correlati

Categorized: Eventi
Tagged:
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione