Skip to content

Divento vegana? Non proprio ma quasi quasi

Andrea ha appena compiuto 4 mesi e i primi di settembre inizieremo con lo svezzamento: frutta cotta per i primi 15 giorni che verrà poi integrata con frutta fresca e con le varie pappine a seguire. Per lui abbiamo scelto uno svezzamento (o meglio slattamento come dice Giulia) naturale: niente carne fino all’anno e niente latticini.

Vorrei che Andrea avesse delle abitudini alimentari differenti rispetto a me ed Alessandro. Meno zuccheri, meno carne e tanta tanta frutta e verdura freschi.

Lo svezzamento si avvicina sempre più e lo sappiamo tutti, ai bambini puoi spiegare le cose 100 volte ma nulla come l’esempio dei genitori è efficace. Abbiamo deciso quindi di dare il buon esempio e di adottare uno stile alimentare più salutare.

No non stiamo diventando vegani, tanto di moda in questo momento. Stiamo solo riducendo la carne, i salumi ed i formaggi a favore di pesce, verdure e frutta.

Proprio in questo periodo OrtoRomi mi ha contattato per coinvolgermi in una nova iniziativa legata alla nuova linea di insalate e verdure di IV gamma Insal’Arte presentata a giugno (clicca qui per info). Ho ricevuto quindi una serie di prodotti con i quali sto realizzando delle ricette che pubblicherò nei prossimi giorni.

Per questo progetto ho avuto la collaborazione di Daniela e Barbara L. ( e relativi mariti Matteo e Luca) che hanno testato con me alcuni prodotti la linea Pausa Pranzo.

Le insalate Baby leaf  si sono trasformate invece in gustosi piatti vegan, facili, veloci e non molto lontane dall’alimentazione mediterranea alla quale siamo abituati.

Lattughino -> Tofu alle erbette con arance, rucola e lattughino

Rucola -> Lasagne verdi con rucola

Orientali (mix di Insalatina verde e rossa, swiss chard, mizuna, tatsoi) -> Insalata Orientale con bacche di Goji

Valerianella -> Carpaccio di zucchine con valerianella e parmigiano veg

Cavolo Cappuccio -> Cavolo Cappuccio all’aceto di mela con mandorle e uvetta

Di Più (un mix di Indivia Scarola e Riccia, Radicchio Rosso, Rucola Selvatica, Insalatina da taglio verde e rossa, Valerianella) ->Insalata con crocchette di quinoa

Cuore di Iceberg -> Involtini con tofu e cuore di iceberg

Vivace (un mix di Indivia Scarola, Carote alla julienne, cavolo) -> Fusilli neri all’insalata Vivace

Per chi volesse seguirmi da domani ogni giorno avremo la pubblicazione di una ricetta, a fine agosto saranno pubblicate invece le recensioni dei prodotti Pausa Pranzo.

Se avete delle ricette vegan da suggerire continuerò a realizzarle e pubblicarle menzionando la fonte.

Un abbraccio

Chizzo

Ph Insal’Arte – tutti i diritti riservati

diventare vegani volersi più bene

FOLLOW Insal’Arte: www.insalarte.net

La Chizzo

La Chizzo

Un caban in cashmere avvolgente e un paio di jeans veloci, un filo di Chanel peonia sulle labbra e Hunter colorati ai piedi.
Sono io, Barbara: una vita a colori e un mix and match di contrasti ai quali non saprei rinunciare!
Un lavoro nel mondo frenetico del digital, fatto di strette di mano e vita mondana, e una casa immersa nella natura e nella pace da condividere con le persone che amo, la mia famiglia. Qui troverai maggiori informazioni su di me

All posts by La Chizzo

3 comments on “Divento vegana? Non proprio ma quasi quasi”

  1. Ciao! Come ti capisco… Noi abbiamo autosvezzato nostro figlio (che ora ha 16 mesi) e, siccome mangiavamo (e mangiamo) tutti le stesse cose abbiamo cominciato a mangiare (ancora) più sano.
    Ora forse ci stiamo facendo un po’ prendere la mano: sarà che i libri di Balù sono pieni di simpatici maialini e mucche, sarà che io sono mesi che penso che nella nostra dieta c’è comunque troppa carne, sarà che Daddy B ha appena letto “Se niente importa” di Foer ma be’, alla fine stiamo pensando di diventare vegetariani… E sì che siamo in vacanza in una delle regioni più carnivore d’Italia! 🙂

  2. Ciao! Come ti capisco… Noi abbiamo autosvezzato nostro figlio (che ora ha 16 mesi) e, siccome mangiavamo (e mangiamo) tutti le stesse cose abbiamo cominciato a mangiare (ancora) più sano.
    Ora forse ci stiamo facendo un po’ prendere la mano: sarà che i libri di Balù sono pieni di simpatici maialini e mucche, sarà che io sono mesi che penso che nella nostra dieta c’è comunque troppa carne, sarà che Daddy B ha appena letto “Se niente importa” di Foer ma be’, alla fine stiamo pensando di diventare vegetariani… E sì che siamo in vacanza in una delle regioni più carnivore d’Italia!

  3. Concordo, dobbiamo dare il buon esempio….io sono una divoratrice di caramelle e per Andrea sogno un domani con frutta disidratata in sostituzione delle caramelle….Le mangerò di nascosto in ufficio 🙂

Comments are closed.