Skip to content

Diversamente abili e speculazioni: cambio carrozzina, costi proibitivi

 

Rebecca ha da poco compiuto 10 anni e sta crescendo, come tutti i bambini, velocemente. È arrivato quindi il momento di cambiare la sua carrozza.

Quella che utilizza ora le è stata fornita dalla ASL a 3 anni. Ora dobbiamo prenderne un’altra che la porti ai 20 anni. Siamo andati a provarne due e alla fine abbiamo scelto una carrozzina prodotta in Svezia. Non ci sono molte alternative. Ci sono quelle che costano meno (quanto una Fiat 500 prezzo base, lascio a voi il compito di cercare il costo sul sito di Fiat) e quelle che costano molto (quanto una Mini Clubman prezzo base).

Detto questo la seconda categoria è indiscutibilmente la migliore e quindi scegliamo la Mini Clubman per nostra figlia cosi che lei possa muoversi agevolmente! Per poterla usare dobbiamo però allargare la gabbia dell’ascensore e i condomini NON partecipano naturalmente alla spesa (costo Audi A3 2.0) e poi si deve anche cambiare l’auto per portare Rebecca in giro perché la suddetta carrozza pesa 140 kilogrammi.

Io e Luca abbiamo sempre caricato la prima carrozzina insieme in quanto pesa SOLO 80 chilogrammi circa. E’ vero che avremo un’agevolazione sull’acquisto del ‘furgone’ IVA solo al 4%…Ma mi chiedo tutti i giorni: e se non potessimo pagare la differenza che la ASL ci chiede per la carrozzina ammortizzata, che riesce a salire anche dove trova gradini alti 10 centimetri (notare che ovunque in Italia ci sono barriere architettoniche anche dove non  dovrebbero esserci, come abbiamo discusso su questo articolo) e se non potessimo pagare il costo dell’ampliamento dell’ascensore e dell’acquisto del ‘furgone’??? Non voglio pensarci.

Voglio però capire perché si specula cosi su oggetti (vedi carrozza) indispensabili per la mobilità di persone come Rebecca. Quando sono stanca e stressata e vorrei mollare tutto perché lavorare è diventato un incubo, penso che se lo facessi poi non potrei garantire a mia figlia quello che uno Stato civile come la Svezia, la Norvegia ecc… danno per scontato. Quindi stringo i denti e penso che la mia Rebecca a breve potrà scorrazzare in lungo e in largo sulla sua personalissima Mini Clubman e io a fianco correrò con lei!

Per fortuna non dovremo pagare il bollo!

Elena Muserra De Luca

Categorized: LIFESTYLE
Tagged:

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione