Skip to content

Gli effetti dell’olio di palma sugli animali.

Fa bene o fa male? Perché i grandi produttori industriali continuano ad utilizzarlo? Perché non mangiarlo? Che effetti ha sull’ambiente?

Sono questi i grandi interrogativi riguardo l’olio di palma sui quali si discute ormai da anni, senza che siano ancora stati presi seri provvedimenti in merito.

L’olio di palma è un grasso vegetale estratto dalle drupe, un frutto simile alle olive, che cresce su alcune varietà di palme. L’estrazione di questo olio è più economica rispetto a quella dell’ olio d’oliva e per tale motivo è presente nella maggior parte dei prodotti industriali come merendine, biscotti, creme spalmabili e persino nei prodotti per la prima infanzia.  Tuttavia l’olio di palma è accusato di avere effetti negativi sulla salute dei consumatori, per lo più di tipo cancerogeno.

Prescindendo dagli effetti di tipo fisici, alcuni dei quali non ancora pienamente accertati dalle ricerche scientifiche, la produzione dell’olio di palma è responsabile di una feroce deforestazione a favore della monocoltura intensiva della palma, che mette in pericolo l’esistenza di interi ecosistemi. In particolar modo è a rischio la sopravvivenza di molte specie animali del Borneo e di Sumatra.

olio di palma

Tra gli animali più colpiti ci sono gli oranghi che vengono uccisi o allontanati dalle piantagioni per evitare che rovinino le palme.

La foto, che ha fatto il giro del mondo, mostra un orango trovato rinchiuso in una scatola di cartone dall’ International Animal Rescue, il caso ha posto ancora più dubbi in merito alla giustizia dell’utilizzo dell’olio di palma.

Ecco la lista del latte artificiale senza olio di palma

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione

Comments are closed.