Skip to content

Facciamo i biscotti? I savoiardi della nonna

Continuano le ricette settimanali dei biscotti che accompagneranno la mia dieta (per chi non avesse letto il primo post potete leggerlo qui). Visto il procedere al rallentatore avremo ancora molte settimane e molti biscotti davanti a noi. Questa settimana ho scelto uno dei miei biscotti preferiti, tanto amati nella mia infanzia.

Ogni anno dall’asilo alle elementari a giugno nonna Vittoria mi portava in Liguria a Nervi con una delle sue sorelle che si alternavano di anno in anno. Per ringraziare nonna Vittoria dell’invito il primo anno che passammo a Nervi, nonna Pinuccia mi portò un cabaret di Savoiardi. Da allora ogni giorno passato a Nervi la mattina nonna Vittoria si alzava presto per andare a prendere i miei biscotti per la colazione.

Tornate a casa si presentava il problema perché all’epoca vivevamo in un paesino in cui non esistevano né panetteria né pasticceria e nonna Vittoria dovette imparare a fare i biscotti.

Una volta la settimana, il pomeriggio, ci chiudevamo in cucina per sfornare i miei biscotti preferiti e nasconderli affinché nessuno potesse trovarli e mangiarli.

Oggi, mentre facevo i biscotti, tanti ricordi sono tornati alla mente, e mi sono commossa pensando che un domani anche io farò i biscotti con il piccolo Andrea.

Ingredienti (per 24 biscotti):

50 gr. tuorlo (circa 3 uova)
75 gr. albume  (circa 3 uova)
60 gr. zucchero semolato + 10 gr. per spolverizzare i biscotti
65 gr. farina
burro e farina per lo stampo

Preparazione:

Sbattete con una frusta a mano i tuorli con 10 gr di zucchero fino a farli schiumare, mettete nel frattempo nella planetaria i bianchi con 50 gr di zucchero partendo da una velocità bassa e aumentando la velocità una volta che l’albume inizia a schiumare.
Una volta che gli albumi sono montati a meringa con l’aiuto di una spatola incorporate i tuorli facendo attenzione a non smontare i bianchi. Per ultimo aggiungete un pò alla volta la farina setacciata.
Ungete ed infarinate gli stampi dei savoiardi (in alternativa potete usare una placca foderata di carta forno), mettete il composto in una sac a poche con bocchetta liscia media di circa 12 mm. Formate i bastoncini nello stampo (se usate la placca fate dei bastoncini lungi 10-12 cm). nel caso in cui usaste la placca da forno, ricordate che in cottura l’impasto crescerà in altezza raddoppiando è quindi necessario regolarsi di conseguenza per gli spazi da lasciare tra un biscotto e l’altro.
Spolverizzate con zucchero semolato ed infornate a 180° ventilato per 10 minuti. I biscotti devono essere dorati e non troppo cotti. I biscotti vanno fatti raffreddare e poi messi in un contenitore ermetico per la conservazione.

Chizzo
 

Articoli correlati

Categorized: Ricette
Tagged:
La Chizzo

La Chizzo

Un caban in cashmere avvolgente e un paio di jeans veloci, un filo di Chanel peonia sulle labbra e Hunter colorati ai piedi.
Sono io, Barbara: una vita a colori e un mix and match di contrasti ai quali non saprei rinunciare!
Un lavoro nel mondo frenetico del digital, fatto di strette di mano e vita mondana, e una casa immersa nella natura e nella pace da condividere con le persone che amo, la mia famiglia. Qui troverai maggiori informazioni su di me

All posts by La Chizzo