Skip to content

Frittata di pasta: per smaltire gli avanzi, da gustare sotto all’ombrellone!

Frittata di pasta: per smaltire gli avanzi, da gustare sotto all’ombrellone!

Ecco un’idea per preparare un piatto veloce con la pasta avanzata la sera prima: potete utilizzare qualsiasi formato e condimento, purché sia un avanzo!

Poiché è un piatto abbastanza ricco consiglio di equilibrarlo con aggiunta di verdure: decidete in base a ciò che avete in frigo (io avevo le zucchine quindi ho usato quelle).

Abbiamo un bel piatto di pasta avanzata, circa l’equivalente di 180 g di prodotto secco.
Occorrono 3 uova, 2 zucchine, 4-5 cucchiai di parmigiano grattugiato, sale ed olio extravergine di oliva.

ingredienti frittata di pasta

Ho cotto in forno le zucchine a cubetti con poco olio e sale, per 10-15 minuti in modo che fossero cotte, ma al dente.
Una volta raffreddate le ho unite alla pasta avanzata e aggiunto le uova sbattute con il parmigiano e sale.

Serve una padella antiaderente  (l’ideale è quella di pietra) non tanto grande in modo che la frittata venga abbastanza alta: l’ho passata con un tovagliolo sporco di olio e poi messa su fiamma larga, ma bassa qualche secondo prima di versare il composto.
Cercando di compattare il più possibile la frittata con la forchetta, l’ho cotta 5 minuti coprendola e poi girata utilizzando un coperchio: questa è l’operazione più delicata perché la frittata ovviamente  non si deve rompere.
Altri 5 minuti di cottura ed è pronta per essere impiattata.

Può essere preparata prima perché è gustosa anche fredda: se è venuta bene dovreste essere in grado di mangiarla a fette con le mani senza che si sfaldi.
L’idea in più: perché non prepararla per portarla al mare e gustarla sotto l’ombrellone al posto della solita insalata di pasta?

frittata di pasta

Federica

Articoli correlati

La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione

Comments are closed.