Skip to content

Geografia e corpo umano per bambini: imparare divertendosi attraverso il gioco

Ho un profondo senso di vergogna ogni volta che si parla di città, fiumi, mari e monti, e nei quiz televisivi, quando ci sono le domande di geografia, tutti mi apostrofano chiedendomi con ironia “Questa la sai?“.

Ebbene, vi svelo la mia più grande debolezza: io a scuola odiavo la geografia. Profondamente. Eccellevo in tutte le materie ma mai in geografia, e non so perché, davvero non lo so. Le mie conoscenze sui luoghi del mondo sono davvero imbarazzanti, e per dire, senza dubbio ne so di più di stelle ed altri pianeti visto che amavo la geografia, ma solo quella astronomica.

Forse mi farò una cultura non appena Dario inizierà ad andare a scuola e dovrò aiutarlo a fare i compiti, e giuro che imparerò insieme a lui tutti i nomi delle capitali, quelli dei fiumi, laghi e mari più importanti, con chi confina la Francia e da quali mari è bagnata, e se ha altri fiumi a parte la Senna (Lady Oscar docet)

L’odio per una materia credo dipenda molto dall’approccio iniziale che si fa avere al bambino verso lo studio di essa: se gliela facciamo odiare all’inizio, è probabile la odierà per sempre.

Credo sia fondamentale avvicinare i bambini al sapere attraverso il gioco, l’unico canale che è davvero accessibile per arrivare in profondità. E con la paura che a Dario capiti quello che è successo a me, mi sono iniziata a guardare intorno, a cercare giochi interessanti che tra qualche anno lo possano stimolare ed incuriosire. Ho scoperto due articoli davvero molto interessanti, tra cui un bellissimo mappamondo parlante che… mi sa comprerò già adesso, così mi faccio trovare pronta! 😀

Si chiama SmartGlobe™ Infinity, ecco le informazioni direttamente dal sito:

La noia è abolita con SmartGlobe™ Infinity SG328 di Oregon Scientific. Un globo che, giocando in allegria, permetterà di diventare degli esperti in geografia, ma non solo, il mappamondo “racconta” tantissime curiosità sul paese selezionato grazie alla smart pen. Basta appoggiarla su un paese qualsiasi del nostro pianeta per sapere tutto su nazioni, continenti, popolazioni, clima, nomi. capitali, lingua, storia, leader politico, inni nazionali e tanto altro. Con la smart pen è possibile addirittura registrare appunti vocali! Ovviamente tutte le informazioni sono aggiornabili semplicemente collegando la smart pen al PC e sono selezionabili a seconda dell’età del giovane esploratore di casa.

Mappamondo parlante SmartGlobe Infinity

Fighissimo, no?!

Un’altra chicca, sempre della Oregon Scientific, è Smart Anatomy, che ho già acquistato e regalato a Natale al mio nipotino di 5 anni che lo adora, letteralmente! Ci abbiamo giocato anche noi adulti, ed è impressionante come sia in grado di illustrare il corpo umano ai bambini (ma anche agli adulti!) e dare informazioni complete sotto forma di gioco:

I piccoli chirurghi avranno di che divertirsi con il nuovissimo Smart Anatomy SA218 di Oregon Scientifc. I bimbi a partire dai 5 anni scopriranno con estrema facilità come è fatto il corpo umano… e dopo aver giocato con Smart Anatomy sarà meglio essere precisi nel descrivere un malore… pu essere che il giovane medico in casa vi corregga! Smart Anatomy è un corpo umano interattivo e parlante con il viso di bimbo o bimba che aiuta a capire come funziona il nostro corpo divertendosi mentre si impara. Nella parte anteriore si trovano i principali organi riprodotti attraverso pezzi bifacciali e interattivi. Il retro riproduce l’apparato scheletrico. Utilizzando la smart pen su ogni pezzetto il bambino avrà le principali informazioni e curiosità in merito a … come è fatto il suo corpo. Sono ben 150 i punti interattivi che possono dare informazioni, solo con il tocco della smart pen. Non mancano consigli nutrizionali per mangiare bene e vivere sano. Un libricino di approfondimento accompagnerà nell’apprendimento… più divertente che ci sia!

smatAnatomy_lifestyle_photo_6

Prima si investiva in quei mallopponi enciclopedici, oggi c’è un modo senz’altro più efficace per imparare, che credo valga davvero la pena di provare!

Loredana Amodeo

Articoli correlati

Categorized: TECNOLOGIA
Tagged: ,
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione