Skip to content

Giardia e giardiasi: cause, sintomi, diagnosi, cura e prevenzione

Sin dai tempi dei tempi l’uomo ha avuto il bisogno di avere un animale vicino, generalmente un cane, ma anche gatti, pesci, rettili vari e roditori, scimmiette, cavalli.

Se da un lato c’è chi li umanizza estremizzando cure e attenzioni anche non dovute (come i cani portati a spasso in passeggino, o gatti vestiti ed ingioiellati di tutto punto), dall’altro c’è chi si leva lo sfizio, li coccola i primi giorni per poi segregarli sui balconi, o addirittura disfandosene, non appena si rendono conto che quella vita merita cure e attenzioni, tempo ed impegno, e che un animale non è un giocattolo.

Buzzoole

Chi il proprio amico lo tiene in casa, soprattutto se a contatto con i bambini, deve curarne l’igiene, ma soprattutto la salute, sottoponendolo a controlli periodici.

Sintomi che a noi possono apparire banali, all’orecchio del veterinario suoneranno come campanellini d’allarme.

Esistono patologie o virus che se curati in tempo possono evitare al nostro animale, e a noi, inutili sofferenze. Una di questa è la giardiasi, ovvero l’infestazione di un parassita dell’intestino invisibile ad occhio nudo, denominato “giardia”.

La giardia può infestare molte specie di animali, incluso l’uomo, ma colpisce soprattutto cani e gatti, che vivano in campagna o in città.

Sintomi

I sintomi della giardiasi sono diversi problemi gastrointestinali, quali vomito e diarrea, accompagnati da letargia, dolori addominali, inappetenza e perdita di peso dovuta anche ai problemi di malassorbimento causati dalla giardia.

Trasmissione

La giardia si trasmette da un ospite all’altro tramite le feci, può contaminare cibi e acqua presenti nell’ambiente e quindi infestare nuovi soggetti. I luoghi quindi di maggiore diffusione sono i giardini, i boschi, parchi, prati, canili e gattili.

Diagnosi

Niente paura, il veterinario può diagnosticare in pochi minuti, tramite un veloce test sulle feci non invasivo, se l’animale è infestato, e quindi somministrare la giusta terapia, che è orale, facile da somministrare, indolore e della durata di pochi giorni.

Prevenzione

Il tuo veterinario saprà senz’altro guidarvi e aiutarvi. In base alla storia clinica dell’animale, al suo stile di vita e ad altri fattori (età, stato di salute, ecc…), saprà predisporre un ottimo piano per prevenire la Giardiasi.

Lo scopo di questo articolo è fare conoscere a quante più persone possibilità questo parassita e sensibilizzare i possessori di animali a non trascurare nulla, perché a volte basta davvero poco a rendere la nostra convivenza con loro un’esperienza duratura e felice che ci porteremo nel cuore per tutta la vita.

Articoli correlati

Categorized: FAMIGLIA
Tagged: ,
La Chizzo

La Chizzo

Un caban in cashmere avvolgente e un paio di jeans veloci, un filo di Chanel peonia sulle labbra e Hunter colorati ai piedi.
Sono io, Barbara: una vita a colori e un mix and match di contrasti ai quali non saprei rinunciare!
Un lavoro nel mondo frenetico del digital, fatto di strette di mano e vita mondana, e una casa immersa nella natura e nella pace da condividere con le persone che amo, la mia famiglia. Qui troverai maggiori informazioni su di me

All posts by La Chizzo