Skip to content

Gnocchi di Zucca: ricetta e procedimento

Autunno… sapori di casa, di infanzia… Amo i colori e i profumi di questa stagione e in particolare uno dei suoi frutti… la zucca!

Amo la zucca un po’ in tutte le salse e se penso che fa anche bene… beh! La mangerei ogni giorno! Perchè mangiarla? Ecco giusto qualche suo pregio:

  • è un’ottima fonte di vitamine e di sostanze antiossidanti.
  • fornisce al nostro organismo il betacarotene e vitamina A.
  • ha ottime proprietà diuretiche e lassative.
  • fornisce soltanto 17 calorie per ogni 100 grammi di polpa.
  • è un’ottima fornte di antiossidanti.
  • contiene molti sali minerali: calcio, fosforo, potassio, magnesio, ferro, selenio, sodio, manganese e zinco.
  • ha un basso indice glicemico.

La zucca è un ortaggio molto versatile e si può utilizzare nelle ricette più diverse, dall’antipasto al dolce!

Mi piace un po in tutte le versioni ma… oggi voglio condividere con voi una ricetta speciale! la ricetta degli gnocchi di zucca della mia nonna. Fin da piccola mi ricordo i pranzi dalla nonna a base di gnocchi di zucca…. riuscivamo a fare anche il tris!!! possiamo condirli come piu ci piace, io prediligo il classico burro/olio e salvia oppure alla maniera della nonna con il ragù! ma stanno bene un po con tutto!

Gnocchi di Zucca

Ingredienti per 3/4 persone
  • 700 g di zucca mantovana (il tipo di zucca è importante…. deve essere quella con la buccia verde e la polpa compatta e arancione! con le altre la riuscita non è la stessa…)
  • 250 g di farina a scelta (per la versione gluten free uso un mix di farine, oppure farina di riso)
  • noce moscata
  • sale
  • un cucchiaio di olio condimento a piacere, io ho scelto olio extravergine
  • salvia
  • lamelle di mandorle

gnocchi_zucca_

Preparazione

Iniziamo con la preparazione della  zucca: togliamo la buccia e tagliamola a pezzettoni.

Proseguiamo cuocendola a vapore (così rimane meno umida e serve meno farina) per 15 minuti circa in modo che diventi bella morbida. Togliamola dalla vaporiera e facciamola raffreddare. In alternativa la possiamo anche far bollire, avendo l’accortezza di scolarla e farla raffreddare su uno scolapasta per farla asciugare il più possibile.

Per preparare l’impasto degli gnocchi io uso per comodità uso il mixer che impasta ma si può benissimo usare il minipimer o il passaverdure come faceva la mia nonna! Il concetto è: rendiamo la zucca una purea!

Quando avremo la nostra purea di zucca mettiamola in una boule, aggiustiamo di sale e aggiungiamo abbondante noce moscata. Mescoliamo bene e iniziamo ad aggiungere la farina setacciandola man mano per non creare grumi. La quantità di farina dipende dalla zucca, da quanta acqua ha assorbito in cottura e dalla tipologia della farina stessa quindi dovete andare un po’ “ad occhio”. un’unica accortezza! non fate il classico errore di mettere troppa farina perchè il composto vi sembra troppo molle… questi gnocchi non vengono lavorati come quelli di patate ma buttati a cucchiaiate in acqua bollente quindi non serve che siano compatti! Otterremo un impato piu da “torta” che da gnocchi per capirci!

A questo punto prendiamo una bella pentola capiente e mettiamo a bollire l’acqua salata, aggiungiamo un cucchiaio d’olio per non farli attaccare in cotture e iniziamo a cuocere gli gnocchi! Come? Facilissimo! prendendo il composto con un cucchiaino e buttandolo gentilmente nell’acqua bollente aiutandoci con il dito… una decina di gnocchi per volta, un paio di minuti di cottura, quando vengono a galla scoliamo e mettiamoli direttamente nel piatto.e via con il secondo giro! Raggiunta la porzione aggiungiamo il condimento e serviamo!

Possiamo anche prepararli tutti prima e poi saltarli in padella con il sugo o passarli in forno, in questi casi man mano che li scolate vanno conditi con un filo d’olio per non farli attaccare. Si possono tranquillamente congelare già cotti e poi saltare in padella o scaldare in forno al bisogno. (la nonna li congelava già con il ragù in vaschette monoporzione… sempre pronte per noi nipoti universitari fuorisede!)

Buon Appetito!

Barbara

Articoli correlati

Categorized: Ricette
La Chizzo

La Chizzo

Un caban in cashmere avvolgente e un paio di jeans veloci, un filo di Chanel peonia sulle labbra e Hunter colorati ai piedi.
Sono io, Barbara: una vita a colori e un mix and match di contrasti ai quali non saprei rinunciare!
Un lavoro nel mondo frenetico del digital, fatto di strette di mano e vita mondana, e una casa immersa nella natura e nella pace da condividere con le persone che amo, la mia famiglia. Qui troverai maggiori informazioni su di me

All posts by La Chizzo