Skip to content

Gravidanza: dolori, perdite e stanchezza tipici del terzo trimestre. Ci siamo!

Finalmente siamo quasi al termine! Sono gli ultimi mesi di gravidanza prima di conosce e tenere tra le braccia questo nostro fagottino!

La gravidanza è stata serena, senza preoccupazioni, finalmente il giorno che abbiamo atteso per lunghi mesi sta per arrivare.

In questo periodo ci sarà un notevole aumento di pancia dovuto all’allargarsi dell’utero, della placenta e all’aumento  del liquido amniotico.

Ovviamente anche il vostro bambino continuerà a crescere e si posizionerà in modo cefalico, cioè a testa in giù, pronto per incanalarsi e venire al mondo.

Vi sentirete un po’ stanche e con frequente bisogno di urinare, poiché l’utero comprime la vescica. Potreste avvertire anche mal di schiena dovute al peso che state portando e di conseguenza, alla postura diversa che assumerete.

Inizieranno le prime contrazioni, quelle di preparazione, chiamate di Braxton Hicks: sono leggeri dolori, simili a quelli del ciclo, che possono durare giorni e giorni e indicano che vi state preparando ad affrontare il parto. Ma niente paura! Sono innocue e non sono sintomo di un travaglio imminente.

Cercare invece di riposare e risparmiare tutte le energie per il grande momento.

Potrebbero inoltre aumentare le perdite vaginali ma attenzione a non confonderle con la rottura del sacco! Quando vi si romperanno le acque, state sicure che ve ne accorgerete!

A partire dalla 40 settimana, inizierete anche a fare dei controlli, chiamati monitoraggi, che servono ad essere certi che la gravidanza stia proseguendo tranquillamente e che il bambino non sia in sofferenza.

Assicuratevi di avere pronta la valigia per l’ospedale e di avere con voi il piano parto, importantissimo per assicurarvi un parto come desiderate.

Non abbiate fretta, ricordatevi che siete voi i genitori del vostro bambino e  solo voi avete potere decisionale per il vostro corpo. Una gravidanza fisiologica dura 42 settimane, non sarebbe giusto iniziare questa vita nel non rispetto verso un bimbo che sa esattamente come e quando nascere.

In bocca al lupo, Maria Russomanno

Articoli correlati

La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione

Comments are closed.