Skip to content

IBM presenta il primo smartphone della storia

primo smartphone della storiaEbbene sì, oggi lo smartphone compie 23 anni: era il 1992 quando IBM presentava il primo smartphone della storia, ed in 23 anni di cambiamenti e passi avanti questo aggeggio ne ha fatti davvero tanti.

Oggi è l’oggetto che praticamente accompagna chiunque, quello che ti fa tornare indietro se lo dimentichi, quello che ha fatto morire i romanzi Harmony, le riviste, i giornali e le parole crociate, quello che alle cene con gli amici è spesso di mezzo e ci priva di una buona fetta di dialogo, quello che ci permette di fotografare in tempo reale i piatti al ristorante e di postarli immediatamente su Instagram, che ci fa filmare i bambini ai loro primi passi e ci fa fotografare mentre ci baciamo davanti al Colosseo con il moroso. Geolocalizza, videochiama, ti fa da personal trainer. Insomma, cosa non fa questo smartphone?

Eppure, come scrisse qualche settimana fa la nostra Daniela Granata:

A volte succede che le persone non si comprendano fra loro. Non lo trovate assurdo?

Siamo nell’era digitale, i canali di comunicazione sono tantissimi, le nostre possibilità di interazione sono praticamente infinite. E’ una continua multi-connessione no-stop, eppure, so che sembra pazzesco, ma in tutto questo vortice, capita che le persone non si capiscano.

Dall’articolo: Siamo social ma disconnessi

23 anni fa era un po’ diverso, e credo che nessuno di loro possa essere stato così visionario da immaginare a cosa saremmo arrivati: lo smartphone del ’92 poteva inviare e ricevere email e fax, aggiungere contatti, gestire file attraverso un file manager, aveva la calcolatrice, il “blocco note” e alcuni giochi, ed era addirittura touchscreen, utilizzabile con un pennino.

Si chiamava Simon Personal Communicator, il telefono cellulare con funzioni di palmare che venne presentato dall’IBM al COMDEX (fiera informatica tra le più rinomate fino al 2005) di Las Vegas, il 23 novembre 1992. Non esisteva ancora il termine smartphone, ma il Simon venne riconosciuto, con il senno di poi, come il primo esempio di “cellulare intelligente” della storia.

Costava più di un cellulare di oggi di ultima tecnologia: commercializzato dall’azienda BellSouth di Atlanta, il Simon venne lanciato sul mercato nel 1994, alla modica cifra di 900 dollari. Ne furono vendute oltre 50mila unità e a sei mesi dal lancio le scorte in magazzino erano quasi finite, ma si ridusse di prezzo fino a 600 dollari.

La scheda tecnica diceva che il display era in bianco e nero con una risoluzione di 160×293 pixel, disponeva di 1 MB di RAM ma, ahiloro, la batteria si scaricava velocemente. E ce li volevo vedere, 23 anni fa, a smanettare con sto coso enorme!

 

Categorized: TECNOLOGIA
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione