Skip to content

Identità digitale: arriva la super password e si chiama SPID

super passwordL’identità digitale si evolve ed arriva la nuova super password, la SPID= Sistema pubblico dell’identità digitale. Vediamo cos’è.

SPID è il nuovo sistema di login che permetterà a cittadini ed imprese di accedere con un’unica identità digitale a tutti i servizi online di diverse imprese e pubbliche amministrazioni; oltre 300 i servizi accessibili tramite SPID;  a partire dal pagamento della Tasi, al bollo dell’ auto, alla mensa della scuola sino alle prestazioni sanitarie, al fascicolo dell’Inps, il tutto in via digitale.

L’identità SPID è costituita da credenziali con diverse caratteristiche in base al livello di sicurezza richiesto per l’accesso.

Ci saranno tre livelli di sicurezza:

  • I° Livello: Pin unico;
  • II° Livello: al primo si affianca la “One time password” ovvero una password usa  getta;
  • III° Livello: agli altri due livelli viene aggiunta una “smart card”, ovvero un supporto magnetico nel caso di trasferimento di denaro e scambio di documenti con dati importanti.

Le pubbliche amministrazioni e i privati definiranno in modo autonomo il livello di sicurezza necessario per poter accedere ai loro servizi online.

Le credenziali SPID garantiranno un accesso unico a tutti i servizi da ogni dispositivo avente una connessione internet.

Come si ottiene l’Identità Digitale?

L’identità SPID è rilasciata dai Gestori di Identità Digitale (Identity Provider), ovvero quei soggetti privati, che sono stati accreditati da AgID e che, nel rispetto delle regole emesse dall’Agenzia, forniscono identità digitali e ne gestiscono l’autenticazione degli utenti. L’operatore deve essere selezionato dalla P.A. Ed essere iscritto in un apposito albo.

Per ottenere un’identità SPID, quindi,  l’utente deve richiederla al gestore da lui scelto rilasciando: nome, cognome, sesso, luogo e data di nascita, codice fiscale, estremi del documento d’identità, mail, numero di cellulare. Il tutto verrà successivamente sottoposto ad un’accurata verifica. Una volta verificati i dati, l’identita digitale viene rilasciata all’utente con con le relative credenziali. Lo Spid è a costo zero (ad esclusione della smart card).

Il cittadino può scegliere il gestore di identità digitale che preferisce.

I primi gestori scelti da AgID sono InfoCert, Poste Italiane e Telecom Italia Trust Technologies

A partire da gennaio 2016, i cittadini potranno accedere ai servizi online attraverso l’identità unica SPID.
L’obiettivo è di tre milioni di password entro l’anno, si mira a convertire tutte le password esistenti in SPID. Da qui a due anni, tutti i servizi pubblici dovranno essere accessibili online. Secondo i target del Governo, saranno in 10 milioni gli utenti dotati di Password unica.

Alla prossima, Micaela

Articoli correlati

Categorized: TECNOLOGIA
Tagged:
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione

Comments are closed.