Skip to content

Il tempo “ristretto” delle neomamme

La giornata tipo di una persona normale è di 24 ore. La giornata tipo di una neomamma è di circa 5 ore. All’interno di queste cinque ore bisogna far rientrare nell’ordine: il riposo del/la piccolo/a e se possibile anche della stessa mamma (che non deve affaticarsi troppo), predisporre quello che serve per l’allattamento del bebè, cambiare il piccolo e pulirlo quando ha fatto pipì o pupù, più tutte le altre varie ed eventuali che mai si fanno desiderare nelle abitudini di una famiglia appena formata o mutata nella sua numerosità e composizione. Ora la domanda è: come è possibile far rientrare in un tempo così ristretto anche altre esigenze, come la spesa, che forse può apparire di secondaria importanza e che invece è assolutamente funzionale al nomale prosieguo della vita quotidiana?

È un problema che tantissime neomamme vivono sulla propria pelle e che diventa ancora più complesso da gestire quando si vive in una situazione di mamme single o quando i genitori (i nonni) non possono rendersi disponibili al disbrigo di tali faccende. Un possibile aiuto in materia per le neomamme sono gli acquisti online. Ci avevate mai pensato? Non è una novità che oggi su internet è possibile acquistare di tutto, ma davvero tutto, non solo in termini di prodotti ma anche eventualmente dei servizi che possono essere di utilità alla neomamma o al papà.

Ma in che modo l’e-commerce si presta alle esigenze di spesa dei neogenitori? Senza correre il rischio di semplificare troppo il discorso si potrebbe dire che online è possibile acquistare davvero di tutto, volendo anche i mobili e gli accessori per la cameretta del bambino o della bambina.

Tuttavia, se l’arredamento rappresenta una fonte di spesa saltuaria, esistono invece altre necessità legate alla vita quotidiana di una giovane coppia di genitori che richiedono di mettere mani praticamente tutti i giorni al portafogli.

Il bello è che online è possibile soddisfare anche questo tipo di esigenze. Ad esempio si possono acquistare gli abitini e la biancheria per i neonati e per l’infanzia oltreché per le mamme ancora in attesa, e-commerce come Zalando mettono a disposizione intere sezioni del sito. L’offerta in materia è molto ampia; sugli e-commerce più “attrezzati” è ad esempio possibile trovare anche soluzioni realizzate in cotone biologico, il tessuto che ultimamente va per la maggiore nelle scelte di acquisto per l’abbigliamento dei più piccoli, Tabata ci dà degli spunti molto carini. Si tratta di un tessuto che, in quanto naturale, offre il massimo della traspirazione alla pelle del bambino ed in più riduce al minimo i rischi di allergie ed arrossamenti. Online è anche possibile acquistare il necessario per l’alimentazione e per l’igiene dei più piccoli. Mutuando alcuni modelli che oltreoceano sono affermati da anni, ultimamente anche nel nostro Paese si stanno diffondendo store online che riforniscono “in abbonamento” latte e pannolini. 

L’abbonamento ha due vantaggi: il primo è che non bisogna recarsi personalmente nei negozi per acquistare tali prodotti fondamentali per la prima infanzia, e già questo è un aspetto interessante specie se riportiamo il discorso all’assunto iniziale che è la mancanza di tempo delle neomamme e dei neogenitori in generale.

Ma c’è di più. Un po’ come avviene in altri ambiti (pensiamo ad esempio alla telefonia mobile) la formula dell’abbonamento se da un lato rappresenta una spesa fissa, dall’altro permette pesanti risparmi rispetto a quello che sarebbe invece l’ammontare finale della spesa se si facessero gli stessi acquisti al minuto. Quanti abitini, pannolini e quanto latte possono essere acquistati mensilmente online? Il consumo viene di volta in volta tarato sulle esigenze della singola famiglia che, sempre online, può gestire ordini e spese in pochi minuti, da pc o da smartphone, alle 8 del mattino, piuttosto che alle 3 di notte. Sabato e domenica inclusi.

Davide Gallo

Categorized: Mamma & bimbi
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione