Skip to content

Mamma: vernice caseosa

Il primo abbraccio fra una mamma ed un bambino, quando questo viene alla luce è uno dei momenti più belli della vita di una donna, bisogna ammettere però che quando vediamo per la prima volta un neonato, non ha un aspetto perfetto.

Infatti i bambini, subito dopo il parto, sono ricoperti da una patina sul corpo chiamata vernice caseosa, che anche se si è soliti pensare sia solo sporco, svolge in realtà due ruoli molto importanti ed è la dimostrazione che il corpo umano è preparato per ogni minimo dettaglio.

La vernice caseosa è una sostanza biancastra o leggermente giallastra, costituita da secrezione sebacea e da detriti di cellule epidermiche. La sua funzione è essenzialmente quella di proteggere il piccolo nella vita intrauterina dall’azione macerante del liquido amniotico. La vernice caseosa però risponde anche all’esigenza del neonato di non subire traumi dovuti alla transizione forzata da un ambiente liquido a quello dell’atmosfera, nella quale fa più freddo.

Uno degli aspetti più curiosi legati alla presenza della vernice caseosa è che essa non ricopre tutto il corpo del neonato, ma solo la parte posteriore, ovvero la schiena, gli avambracci e le cosce nei lati di dietro. Il perché potrà sembrarvi il solito luogo comune inventato dalle nonne, ma al contrario esso è assolutamente veritiero. Il fatto che la parte anteriore dei piccoli sia privo della patina è dato dal fatto che nel momento della nascita è molto importante il contatto “skin to skin”, ossia pelle a pelle tra madre e bambino, anche per promuovere l’ allattamento e l’ imprinting tra mamma-neonato.

Articoli correlati

La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione