Skip to content

È il tempo che manca: la scusa per eccellenza

Il troppo lavoro, i figli da prendere a scuola, il nonno con l’alzheimer, il gatto con la diarrea, la riunione con Obama, o il brunch con Grace Kelly, che all’uopo è tornata da miglior vita.

È il tempo che manca la giustificazione che ogni giorno ci sentiamo dire.

Per la telefonata mancata, per il messaggio rimasto non risposto, per la cena saltata, per quell’attenzione che tarda ad arrivare.
È il tempo che non c’è l’occasione per fare di un uomo menefreghista, un uomo con delle attenuanti.
Si. Perché il problema non sono loro che continuano ad incantarci con la storia dell’alieno che scendendo da galassie lontani li ha derubati del telefono impedendo di rispondere al messaggio, ma siamo noi che continuiamo a crederci.
Noi che ancora legittimiamo un “non ci sono”, un “avevo da fare”, un “ero in riunione”. … Un.
La verità è che a noi donne in fondo ci piace credere che quello lì, quello che un attimo c’è e l’attimo dopo sparisce, possa perdutamente innamorarsi di noi.
Ci piace credere che le scuse idiote siano la verità.
Ci piace illuderci che lui ci risponda con la stessa sincerità con cui noi domandiamo.

Ma la realtà è un’altra.
Ed è che quando ti vuole, ti cerca. Anche se ha il nonno con l’alzheimer, il gatto con la diarrea, o la riunione con Obama.

C’è che se gli manchi, ti viene a prendere.

2

E se ha voglia di vederti, non aspetta la congiunzione ottimale astrale, ma te lo ritrovi sotto casa con una rosa rossa ed un sorriso acceso.
Sarebbe tanto semplice.
Ed invece continuiamo a incasinarci in storie fatte di giustificazioni, quando la misura dell’interesse è perfettamente logica.
Mi vuoi?
Vieni a prendermi.
Mi vuoi?
Vieni a cercarmi.
Mi vuoi?
Vieni a stringermi.
Mi vuoi?
Vieni ad amarmi.
Non lo fai?
Hai il cane con la diarrea?
Il nonno con l’alzheimer?
La riunione con Obama?
Sticazzi.
Io, valgo di più.
Di un gatto con la diarrea, di una riunione con Obama o di un brunch con Grace Kelly.
Che te con me non ci devi stare.
Tu, con me, ci devi essere.

Sara

Quello giusto esiste? Te lo racconto qui.

Articoli correlati

Categorized: Yourself
Tagged:
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione