Skip to content

Maternità: guida al primo trimestre di gravidanza

Cosa succede quando si rimane incinta? Quali sono i dubbi e le paure delle neo mamma? Per aiutarvi in questo periodo pieno di gioia e di piccole ansie, vi proponiamo una guida al primo trimestre di gravidanza.

È da qualche tempo che cercate un bambino. Il desiderio di diventare mamma si fa sempre più grande e la sera, prima di dormire, immaginate come può essere la vita da genitori.

Poi finalmente arriva quel giorno; sul test di gravidanza  appaiono le due lineette tanto desiderate che significano solo una cosa: aspettate un bambino.

All’improvviso dentro di voi scoppia una gioia incontenibile, euforia, felicità, ma allo stesso tempo preoccupazione, paura e incertezze. Tranquillizzatevi, da oggi per voi inizia il viaggio più affascinate che una donna possa provare: la maternità.

Innanzitutto è bene preoccuparsi di fissare una visita ginecologica da effettuare non prima delle sei settimane e non dopo le otto settimane. Fare una visita troppo presto creerebbe solo ansie dato che sarebbe impossibile sentire il battito cardiaco del feto o accertarsi che la gravidanza sia in utero. Invece farla troppo tardi potrebbe rendere difficoltosa una decisione da parte nella coppia nel caso si presentino diagnosi prenatali negative.

Fatta la prenotazione, presso il proprio ginecologo o la vostra ostetrica, è il momento di prendere alcuni accorgimenti. Innanzitutto è bene sapere che è vietato in gravidanza mangiare carne cruda; il pericolo è quello di contrarre la TOXOPLASMOSI, una malattia parassitaria pericolosa in gravidanza. Evitate anche l’assunzione di alcol e fumo, i quali possono causare danni, anche gravi, al feto.

Iniziate l’assunzione di acido folico, se non l’avete già fatto durante la ricerca, molto importante per evitare le malformazioni fetali come la spina bifida.

Durante questi  primi tre mesi, potreste avere dei piccoli fastidi come nausee, stimolo a urinare spesso, stitichezza, sonnolenza. Intorno al terzo mese inizierete ad aumentare di volume e anche i seni inizieranno a prepararsi per allattare.

Dovete sapere che avere delle piccole perdite di sangue durante questo periodo potrebbe capitare e non sempre sono segno di qualcosa che non va. Se vi dovesse succedere, avvisate sempre comunque il ginecologo per una visita.

Tra la decima e la quattordicesima settimana di gravidanza, va fatto anche il test di translucenza nucale. Si tratta di una visita nella quale il medico potrà rilevare eventuali problemi e malformazioni.

Il ginecologo, durante la prima visita, vi prescriverà esami del sangue e delle urine, che dovrete ripetere ogni trimestre.

Ora rilassatevi e godetevi questo inizio di nuova vita, noi ci diamo appuntamento al prossimo articolo per scoprire cosa succede nel secondo trimestre di gravidanza.

Maria Russomanno

Articoli correlati

La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione

Comments are closed.