Skip to content

Caratteristiche del SEGNO DEI PESCI: Il misterioso ed ipersensibile

Intuitivo, leale ma spesso indeciso: sono queste le caratteristiche che spesso riscontriamo in chi è nato sotto il segno dei Pesci.

Un segno dello zodiaco doppio come i Gemelli, la Vergine ed il Sagittario, ovvero segni posti a cavallo di due stagioni, quindi propensi al cambiamento e con grande spirito di adattabilità.

Il Pesci risale il firmamento come fosse  una corrente d’ acqua con lo spirito combattivo di chi si trova sulla soglia di due realtà da scegliere: quella in cui ci si adagia con pigrizia allo status quo delle cose e quella in cui ci si adopera con impegno per realizzare i propri ideali; ha una visione ampia di ciò che ha alle spalle e ciò che verrà, ciclicamente, sul suo cammino. È una persona compassionevole, leale e ama far volare la propria immaginazione, talvolta ansiosa o che si lascia andare alla depressione.

Un amico dei Pesci sa capire il proprio interlocutore nel profondo e per evitare di urtare i suoi sentimenti è difficile che gli neghi la sua disponibilità, mettendo in disparte la propria identità anche a causa della sua tendenza a farsi plasmare dall’ambiente circostante. Bisogna badare bene a non confondere questa sua adattabilità con la mancanza di personalità: un Pesci ha forse solo un cuore troppo grande e poco senso razionale. Questo è anche un loro punto debole e talvolta può attirare persone che tendono ad approfittare della sua poca assertività e del suo vivere i sentimenti in modo estremo e poco razionale. Perciò ha bisogno di un partner e di amicizie che portino alla luce le sue capacità e lo valorizzino per la grande persona che tendenzialmente è. Gli risulta difficile assumere una posizione da leader, piuttosto viene riconosciuto come modello cui ispirarsi per il suo essere leale e ben saldo ai valori.

Questo è il segno del misticismo, sulla soglia di confine dell’oroscopo da varcare con un bagaglio di insegnamenti e successivamente ricominciare il cammino dall’inizio o a ritroso, ma ad un livello di consapevolezza superiore. È anche il segno del mistero, di chi risulta difficile da comprendere a causa del suo essere combattuto tra la voglia di affermarsi e la tendenza ad autocensurarsi, ma tuttavia seduce con la sua sensibilità femminile.

Pietra: Acquamarina che simboleggia la purezza dei sentimenti ed aiuta ad esprimersi liberamente.

Colore: Azzurro, come l’acqua che rilassa.

Elemento: Acqua

Metallo: Stagno

Pianeta: Giove e Nettuno, con Mercurio in esilio e Venere in esaltazione

Giorno: Giovedì

È un segno d’ acqua, questo segno è caratterizzato da un’ emotività ampliata e mutevolezza d’animo che porta una tendenza ad essere poco tenaci  e poca grinta, ma anche allo stagnare nell’autocommiserazione in caso di poco equilibrio. L’acqua dei Pesci è quella della mutabilità e dona loro grande spirito di adattabilità e capacità di scavare nel profondo le persone. L’acqua è anche l’elemento delle lacrime, infatti questo segno è facilmente vittima di depressione e malinconia, così come è capace di gioia esagerata.

Il partner Pesci ama essere guidato ed accompagnarsi a persone con un carattere dominante, che lo sproni di continuo. Questo perché se poco stimolato, tende a cadere nell’autocommiserazione e pigrizia, ma ha anche la necessità di donare il proprio bene agli altri per trovare sé stesso.

Come amante il Pesci seduce con la dolcezza e la gentilezza, ma si fa anche trasportare dall’ immaginazione. Per questo ama molto anche le situazioni nuove ed insolite in cui possono assumere un ruolo nel giocare. Si conquista con l’ironia e con la capacità di uscire dagli schemi lasciandosi andare alle emozioni.

Il genitore pesci insegnerà ai propri figli l’importanza della lealtà e dell’ empatia, sa coinvolgerli con fantasia e molta ironia. È un genitore che però tende a nascondere i propri disagi per non far gravare i propri problemi, spesso ingranditi, lasciando un ricordo di sé  come persona malinconica ma devota alla sua famiglia.

Il suo pianeta è stato Giove fino al 1846, anno in cui venne scoperto Nettuno, così mutevole ed affine al segno. Mentre per il Sagittario è Giove quello dominante, per i Pesci il pianeta che domina è Nettuno, che è più sensuale e irrazionale. Perciò porta con sé un certo fare disordinato e dispersivo, poco razionale, ma anche una grande intuizione e sensitività.

L’ Ascendente in Pesci darà alla persona interessata una capacità di immedesimazione negli altri, dandole un’aria gentile e affidabile, nonché un modo di fare posato e a volte fin troppo riservato. Sarà tuttavia più sensibile di altri alle ferite.

Tra cielo e Mitologia

La sua costellazione è osservabile da agosto ad inizio marzo ad una latitudine minima di – 90°    e ad una latitudine massima di +65°, nell’ emisfero boreale.

È una costellazione che i Greci hanno ereditato dai Babilonesi, i quali la associarono al mito di Oannes, un mostro metà uomo e metà pesce, che insegnò i primi rudimenti di civilizzazione agli uomini primitivi del Golfo Persico. Tra questi insegnamenti vi fu quello della scrittura, della semina e di tutte le arti comprese quelle costruttive. E’ curioso notare come in tutte le culture più antiche vi fosse il mito di uomini-pesce arrivati per dare una ‘’svolta’’ agli indigeni della Terra, come ad esempio il mito di dagon per il popolo Dogon, i pesci con cui i cristiani identificavano Cristo ai tempi delle persecuzioni, e così via.

Per oggi è tutto, ciao!

Alessandra Ci

Articoli correlati

Eco di Stelle

Eco di Stelle

Sono una mamma burlona con la testa tra le nuvole e dedico i miei ritagli di tempo a guardare le stelle, leggere montagne di libri e curare il mio giardino. Ho imparato che siamo tutti padroni del nostro destino ed i sogni e le stelle ci mostrano la via.

All posts by Eco di Stelle

Comments are closed.