Skip to content

Papà OVER THE TREND e… per niente DILF: ma cosa significa?

Dopo avermi segnalato l’hashtag #DILF ho iniziato a rivedere l’attuale concetto di paternità ed a rivalutare qualcosa del mio comportamento in fatto di figli.

Un proemio un po’ triste, è vero, ma alle volte conviene dirla tutta e subito piuttosto che arrivare poi a far tanti giri di parole senza esporsi più di tanto: qualche giorno fa leggendo un interessante articolo sui nuovi traguardi della paternità ho scoperto che il caro Instagram ha dato una nuova definizione ai papà moderni ossia DILF, acronimo di dad i’d like to fuck, roba a cui si potrebbe solo rispondere #OMG! Io sono un tipo un po’ svampy, non riesco a vivere sul web e a certe cose arrivo pure tardi, come quando tirarono fuori la versione al femminile #MILF, ma credo che in entrambi i casi non ci sia molto di cui essere poi così fieri se te l’appioppano; è questione di trend, di moda, di stile perché nel grande cerchio della vita (mica quello del Re Leone) alla fine tutto deve rientrarci, girarci e poi uscirci con tutto il suo seguito di like, cuoricini e più uno.

Vita sociale a parte credo che la cosa vada un po’ esaminata (per lo meno dall’ottica paterna): arriva un figlio e allora o fai il moderno e ti arrivano a chiamare mammo o fai il retrogrado senza toccare popò e pannolini e ti chiamano l’abominevole padre della porta accanto; se poi sei mammo e sei pure un bel ragazzo ti arrivano a chiamare #dilf e diventi un principio di pornostar (ops!).

Certo è che vedere foto così si può solo essere invidiosi per essere riusciti ad aver figli e pure un bel manzo di fisico scolpito, ma credo che poi alla fine qualcosa ne soffra, o per lo meno spero…

Di certo attualmente la paternità ha una percentuale di realtà ed il resto di reality e forse, seguendo la moda, per distinguersi si finirà per ritornare a fare i padri bigotti che schifano treccine e vestitini per dimostrare la loro mascolinità e sbandierare al mondo intero che a noi ci piace la puzza e la barba, non quella da hipster ovviamente… Fare, fare, fare: probabilmente è proprio questo il problema perché alle volte perdiamo la naturalezza che ci ha contraddistinto, con il nostro affetto paterno, la nostra coccolosità e quella dolcezza che ci rende un po’ speciali per i nostri figli ed anche per le nostre donzelle che ci accompagnano e alle quali dopotutto un po’ d’aiuto con i pargoli irrequieti torna comodo (pura furbizia).

Più o meno #dilf alla fine conta quanto siamo solo dad, che poi ai nostri figli interessa relativamente che tolta la paghetta settimanale non si ricordano nemmeno come ci chiamiamo… scherzo ovviamente, siamo i loro eroi, con la pancetta e un po’ calvi, ma pur sempre super!

Silvano

Articoli correlati

Categorized: FAMIGLIA
Tagged: ,
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione