Skip to content

I passeggini dei vip: i modelli preferiti dalle celebrità

Uppababy Vista per famiglia Zuckerberg
Uppababy Vista per la famiglia Zuckerberg

Si sa che un passeggino per una mamma è un po’ come la borsa per una donna: oltre ad essere scelto per comodità e funzionalità, può rappresentare anche uno status symbol e una scelta di stile.

 

E proprio come le borse indossate dalle celebrità dettano un trend e lanciano mode, anche i passeggini scelti dalle mamme vip rappresentano appunti di stile assolutamente da non perdere. Ecco l’elenco dei passeggini dei vip che sarà utile e gradito alle trend setter mums!

 

Bugaboo Cameleon: olandese, è in assoluto il più gettonato tra i passeggini delle star, definito anche “the Royal stroller” o “la Birkin dei passeggini”. A lanciarne la moda a livello mondiale furono Gwineth Paltrow (che lo scelse nel 2004 per la sua prima bimba, Apple) e ancor prima il telefilm di culto Sex and City, che mise tra le mani di Miranda un Bugaboo Frog, nobile antenato dell’attuale Cameleon, nella quinta stagione della serie (2002). Scelto negli anni da un elenco interminabile di vip e non solo, il Bugaboo Cameleon piace non solo alle mamme ma anche ai papà per le prestazioni da sterrato, le sospensioni regolabili e l’incredibile leggerezza. Il Bugaboo Cameleon ha dolcemente cullato le passeggiate reali dei bimbi di Kate Middleton e dei nipotini di Carolina di Monaco, nonché di quasi tutti i bimbi di casa Agnelli e Berlusconi. Lunghissimo l’elenco di attori, cantanti e personaggi del mondo dello spettacolo che hanno consacrato questo passeggino come indiscutibile oggetto di culto.

Bugaboo Cameleon

Per quanto vi possa interessare, ma vi consiglio di ascoltarmi ora perché passo dal dilettevole all’utile, ho scelto anch’io un Bugaboo Cameleon per i miei figli. L’ho scelto da addetta ai lavori, da mamma pratica e sì, anche un po’ da fashion victim. Proprio per il mestiere che faccio ho avuto modo di testare “intensamente” coi miei bimbi almeno altri 3-4 passeggini (tutti marchi famosi e costosi) e posso affermare che, dovessi risceglierlo e sceglierne solo uno, opterei indiscutibilmente di nuovo per Bugaboo.

 

Uppababy Vista: non passa inosservato questo passeggino che arriva dagli Stati Uniti e che sta conquistando anche l’Europa per le notevoli prestazioni e caratteristiche. Marchio ancora un po’ di nicchia ma che annovera sempre più fan, Uppababy è un’azienda relativamente giovane che punta tutto sulla qualità senza alcun compromesso. Il passeggino Vista compare spessissimo nei film e nelle fiction americane (visto per esempio in Revenge e in Buona fortuna Charlie), piace molto ai personaggi illustri dello sport ma è stato scelto tra gli altri anche da Adele, da Drew Barrimore e da Mark Zuckerberg (immagine in apertura)

 

Joolz: è la versione Day Tailor (personalizzabile nei tessuti e nelle finiture in cuoio) quella più gettonata dalle star. Questo passeggino olandese assicura comfort ed ergonomia sia al bimbo che al genitore ed è molto gettonato dai vip nostrani, come Michelle Hunzinker, Elisabetta Canalis, Melissa Satta, Marica Pellegrinelli, Laura Chiatti… solo per citarne alcuni.  

Joolz Tailor per Elisabetta canalis
Yoyo BabyZen: e poi si sa, chi più dei vip è abituato a viaggiare in aereo e taxi come noi comuni mortali prendiamo l’autobus? Ecco allora il preferito dalle celeb tra gli ultra leggeri grazie al suo ingombro mini ma alle prestazioni maxi. Viene spesso acquistato come secondo passeggino da utilizzare in alternativa per esempio ad un Bugaboo o ad un Joolz. Alcuni nomi su tutti? Keira Knightley, Kim Kardashian, Charlotte Casiraghi, Bianca Guaccero e il sexy angelo di Victoria’s Secret Doutzen Kroes.

Keira Knightely con Yoyo BabyZen

Alla prossima, Sara!

Leggi anche: Pancioni VIP (15 FOTO) celebrities on Instagram e la gravidanza è on line

Articoli correlati

La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione

Comments are closed.