Skip to content

Pasta al salmone fresco senza panna

Pasta al salmone fresco: senza panna è ancora più buona e si può mangiare anche fredda.

Oggi pasta al salmone ma non la solita pasta alla panna con il salmone affumicato bensì una pasta più fresca ed estiva che si può mangiare addirittura nella versione pasta fredda. Il salmone che utilizziamo è il salmone fresco, un pesce ricco di omega 3 e di grassi polinsaturi che fanno molto bene alla nostra salute. Lo sapete che gli omega 3  prevengono l’invecchiamento cellulare?  Beh, già questo è buono, ma poi ci sono anche i grassi polinsaturi che esercitano un’azione protettiva nei confronti di tante malattie. Se vogliamo dirla tutta, il salmone è anche ricco di vitamina D e per questo motivo viene consigliato nelle diete per combattere l’osteoporosi.

Ingredienti per 4 persone

  • 320 gr pasta corta
  • 400 gr salmone
  • olio
  • qualche filo di erba cipollina
  • 1/2 lime
  • sale e pepe

Procedimento

Preparate il salmone: prendete il trancio di salmone fresco, sollevate la pelle con la punta del coltello e tirando eliminatela. Fate passare un dito sulla polpa e quando incontrate le lische, sempre aiutandovi con un coltello, estraetele dalla polpa. Ce ne sono poche ma grandi; cercate di eliminarle tutte altrimenti poi risultano fastidiose se si trovano in bocca.

Preparate il condimento: prendete una larga padella che possa contenere anche la pasta e mettete dentro un paio di cucchiai di olio. Aggiungete il salmone e fatelo cuocere qualche minuto a fuoco dolce cercando di sbriciolarlo con una forchetta senza fare pezzi troppo piccoli. Salate e pepate, bagnate con il succo del lime e fate cuocere 5 minuti.

Nel frattempo mettete sul fuoco una pentola con acqua salata e quando bolle fate lessare la pasta. Considerando di farla come pasta fredda io ho utilizzato le farfalle ma vanno bene anche i fusilli o le penne. Lasciate cuocere la pasta per una decina di minuti, poi toglietela con una schiumarola e aggiungetela nella padella con il condimento. Proseguite la cottura per altri 3/4 minuti finchè la pasta risulta cotta. Se si asciugasse troppo il condimento aggiungete poco alla volta qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta. In questo modo la pasta che cuoce con il condimento rilascia in esso il so amido conferendogli una certa cremosità.

Spegnete il fuoco, aggiungete qualche filo di erba cipollina tagliuzzato e la pasta è pronta.

Potete servirla subito oppure farla raffreddare e metterla in frigorifero per poi servirla come pasta fredda.

Un abbraccio

Lorena

Articoli correlati

Categorized: Ricette
Tagged:
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione