Skip to content

Come preparare le piante per l’autunno.

L’estate è ormai alle porte e con il ritorno del freddo e del maltempo le piante del vostro balcone, giardino o terrazza rischiano di fare una brutta fine.

Se vi siete impegnate a far fiorire piante e fiori durante quest’estate e temete che l’arrivo dell’autunno possa danneggiarle e rendere vani i vostri sforzi, non preoccupatevi. Anche se non avete uno spiccato pollice verde, con qualche consiglio su come preparare le piante per l’autunno, i vostri vasi saranno al sicuro e potrete continuare a godere, anche d’inverno, del verde e dei fiori.

  1. Prepara i vasi al freddo: come noi, anche le piante soffrono le basse temperature e hanno bisogno di essere coperte e riparate. Il modo migliore sarebbe riportarle in casa, ma se non volete rinunciare al vostro balcone fiorito allora dovete scegliere un punto più riparato dal vento e dalla pioggia. Inoltre sono disponibili in commercio teli specifici per le piante, ma anche mini serre all’interno delle quali riporle. Un altro suggerimento è quello di proteggere le radici, cospargendo il terreno di segatura.
  2. Occhio ai cactus: anche se potrebbero sembrare le piante più robuste, in realtà le cactacee sono quelle che più di tutte soffrono il freddo. Preoccupatevi di ripararle ad esempio sotto i cornicioni delle finestre e prima di poggiarle al pavimento ricopritelo con del nastro isolante.
  3. Non rinunciate agli odori: le piante aromatiche oltre che a profumare gli ambienti sono ottime per la cucina. Se non volete rinunciare alla foglia di basilico nel sugo o ai rametti di rosmarino sull’arrosto, ricordatevi di rientrarle in casa, in particolare la pianta di basilico più sensibile rispetto a rosmarino, alloro, salvia e origano, che possono restare anche fuori, solo se ben isolate. Un modo di tenerle in casa è realizzare un simpatica parete con i vasetti appesi nella vostra cucina, utilizzando ad esempio i pallet.
  4. Piante rampicanti: se avete piantato lungo le pareti esterne della vostra casa delle rampicanti come passiflora, edera, gelsomino, plumbago o clematis, sperando che un principe ci si arrampichi, come nella favola di Rapunzel, la buona notizia è che queste sono le piante che meno di tutte patiscono il gelo. Basta assicurarsi che i vasi siano sempre idratati e che rami e foglie non poggino su pareti bagnate o troppo fredde.
  5. Preparate i bulbi per la prossima estate: ahimè i fiori sopravvivono difficilmente all’inverno, ma prima di eliminarli dal vostro balcone dissotterrate i bulbi non ancora sbocciati, puliteli e disponeteli in luogo secco, successivamente disponeteli all’interno di sacchi di tela o cassette di legno e cospargeteli di fungicida. In questo modo la prossima estate saranno pronti a sbocciare.

Con un poco di attenzione e prevenzione non dovrete rinunciare al verde nelle vostre case e guardando le piante sul balcone vi sembrerà ancora di essere in estate nonostante il freddo e la pioggia.

Claudia Di Meo

Articoli correlati

Categorized: Arredamento
Tagged:
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione

Comments are closed.