Skip to content

Pezzi da Novanta: i promossi e i bocciati ispirati alla moda anni 90

Basta affacciarsi alle vetrine virtuali e fisiche per accorgersi che uno dei trend più diffusi è il grande ritorno degli anni novanta.

Un po’ tutte noi, mamme trentenni di oggi, eravamo teenagers nel periodo di cult e collarini elastici, Top Girl e Spice Girls (per i nostalgici segnalo questo articolo).

Da un lato quindi, abbiamo il vantaggio di essere delle “pro” in fatto di abbinamenti che si rifanno alle mise di Beverly Hills e Non è la Rai, ma dall’altro, per noi che abbiamo ancora viva la memoria degli “originali”, replicarle non è che abbia questo gran fascino e, diciamolo, ci viene anche una smorfia di raccapriccio di fronte ad alcuni revival alquanto discutibili.

Se dovessimo riassumere l’ispirazione del decennio in poche parole si potrebbe dire che i forti contrasti hanno vissuto il loro momento d’oro: tute da maschiaccio e abitini minimal vertiginosi à la Kate Moss convivevano pacificamente.

Vediamo quali proposte moda possiamo promuover e quali bocciare:

I Novanta UP:

  • Bomber e giacchino di jeans sì, ma in versione chic

Nei ‘90s li abbiamo visti come pezzi chiave del filone grunge. Oggi vivono una nuova giovinezza, ripuliti dall’aria ribelle e rivestiti di materiali e colori più romantici. Da provare.

 

moda anni 90 Zara
Zara
  • Dr. Martens: sì, basse (o sofisticate)

Un evergreen: a seconda del modello e degli abbinamenti sono perfette con un mini dress svolazzante o con i pantaloni sia skinny che ampi alla caviglia.

Dr. Martens - Pinterest
Dr. Martens – Pinterest
  • Scolli all’americana e spalline sottili

Particolarmente adatti ad accompagnare i pantaloni palazzo, li troviamo proposti in materiali inusuali come la pelle o il suede.

moda anni 90 Zara
Zara

 

  • Sovrapposizioni (con moderazione)

I crop top, alla ribalta delle scene nei video di Britney Spears, tornano protagonisti ma con “spalla”: si appoggiano su camicette bon ton dai colletti importanti (anche impreziositi da gemme o accessori).

 

  • Mood Sport: Tennis, Cricket, Baseball e Palestra-Chic

Beverly Hills, arriviamo! Ispirazione ambiente preppy made in USA. C’è solo da scegliere la disciplina preferita, perché c’è davvero di tutto!

I Novanta DOWN:

  • I micro top o shorts, in crochet

C’era proprio questa necessità impellente di far tornare in auge mise (?) alla Baywatch e ombelichi a vista?

Asos microtop
Asos microtop
  • Le maxi skirt tartan. Magari in flanella e accompagnate da simil cult.

Sarà che ne abbiamo subita un’overdose quando avevamo tredici anni-o-giù-di-lì ma non vedo proprio le ex soft goth ormai mamme a bardarsi ancora in improbabili residuati bellici, spilloni e carri armati ai piedi. O almeno spero…non fatelo!

Pinterest
Pinterest
  • I mini dress strizzati effetto seconda pelle con spacchi vertiginosi

Suvvia, questi look in bilico tra rave e cubo in discoteca hanno fatto il loro tempo. Se poi li immaginiamo sulle più che trentenni…gli stilisti sono consapevoli che quando lanciano una moda non la sfoggeranno solo le modelle quindicenni?

Asos
Asos
  • Pantaloni a costine in maglina

Fanno sembrare grassa anche la Ferragni. Non credo si debba aggiungere altro…

Zara
Zara
  • Tagli asimmetrici

Di per sé, a piccole dosi non c’è niente di così scandaloso e inenarrabile. Eviterei di sovrapporli ad altri volumi maxi che infagottano e ingoffiscono. In ogni caso fanno subito sciura “wannabe” sexy. Non mi hanno mai convinta del tutto.

Zara
Zara

E voi siete pronte a scavare negli angolini reconditi degli armadi alla caccia del camicione a quadri e il giacconi jeans dall’aria vissuta?

Sabina

Articoli correlati

Categorized: Moda donna
Tagged: ,
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione