Skip to content

Come realizzare il sushi fai da te: tipi di sushi e tecniche di preparazione

Nell’articolo precedente abbiamo visto che per preparare un buon sushi occorre una meticolosa preparazione del riso

Abbiamo visto che tipo di riso usare, come prepararlo e la ricetta per il condimento a base di aceto, sale e zucchero.

Oggi invece vi descriverò la preparazione dei vari pezzi e tipi di sushi più comuni ed apprezzati. Come vi dicevo nello scorso articolo, siccome non ho fatto in tempo ad acquistare del pesce freschissimo abbattuto, ho scelto il pesce affumicato, le uova di lompo e i gamberetti precotti per evitare di incorrere nel rischio di intossicazione. Se invece possedete un abbattitore di temperatura, come quello che ci ha descritto Barbara in questo articolo, il problema non si pone.

Ingredienti per la realizzazione di circa 80 pezzi (3-4 persone)

  • 6 fogli di alghe Nori (15 g)
  • 125 g di gamberetti precotti
  • 50 g di uova di lompo
  • 200 g di salmone affumicato
  • 100 g di pesce spada affumicato
  • Sesamo q.b.
  • Mezzo avocado tagliato a listarelle

sushi ricetta

Preparazione e assemblaggio dei pezzi

Tenete a disposizione una ciotola di acqua e aceto per bagnare le mani prima di maneggiare il riso e la lama del coltello prima di tagliare.

IMPORTANTE: Per la realizzazione vi consiglio di guardare qualche video tutorial per apprendere al meglio le varie tecniche, che a parole non possono essere spiegate con la stessa efficacia, ma sotto trovate una descrizione dei passaggi.

Ecco i vari tipi di sushi

  • Nigiri. Sono i più semplici da realizzare: con le mani bagnate di acqua acidulata si crea una polpetta ovale con il riso e la si copre con una fetta di pesce spessa 3-4 mm.
  • Hosomaki. È il classico roll con l’alga esterna, riso e un solo ingrediente. Si pone mezza fogli di alga sulla tovaglietta, la si copre di uno strato di riso alto circa 1 cm, lasciando sul bordo superiore un paio di cm liberi. Si dispone una fila di pesce (spessa e larga 1,5 cm) per tutta la lunghezza e, con l’aiuto della tovaglietta, si arrotola. Si taglia il rotolo in 6 pezzi.
  • Futomaki. È un roll con l’alga esterna e piu ingredienti all’interno. Si ricopre di riso una fogli di alga intera, sempre lasciando liberi un paio di cm sul bordo superiore, si dispongono 3-4 file tra pesce, uova e avocado per tutta la lunghezza e, con l’aiuto della tovaglietta, si arrotola. Si taglia il rotolo in 10-12 pezzi.
  • Uramaki. È un roll con riso e sesamo all’esterno,  e l’alga all’interno c’è avvolge gli ingredienti. Si ricopre di riso mezza fogli di alga, si cosparge di sesamo (preferite quello nero) e si capovolge. Direttamente sull’alga si dispongono 2-3 file tra pesce, uova e avocado per tutta la lunghezza e, con l’aiuto della tovaglietta, si arrotola. Si taglia il rotolo in 6 pezzi.
  • Gunkan. Ho sempre chiamato questi bocconcini “cestini”, perché l’alga fa proprio da contenitore da riempire. Si crea una polpetta ovale con il riso e ne si avvolge il bordo con una striscia di alga leggermente più alta della polpetta (per fissare l’alga basta usare uno o due chicchi di riso): così facendo si crea uno spazio “vuoto” che si va a riempie con uova di pesce, gamberetti sminuzzato o tartare di pesce.

sushi come si prepara

Servite il tutto con salsa di soia, zenzero sottaceto e pasta wasabi (tutti ingredienti che trovate nel reparto cibi etnici di un supermercato ben fornito).

Gli ingredienti sono indicativi: potete utilizzare anche surimi, tonno confezionato, formaggio spalmabile, tofu, cetriolo tagliato a listarelle, carote a julienne e tutto ciò che preferite per creare il vostro sushi casalingo.

Vi regalo anche 5 consigli per non fare errori:

  • Per realizzare i pezzi usate solo riso completamente raffreddato o si romperà l’alga
  • Se vi avanzano delle alghe, prima di riporle, sigillate bene la confezione sottovuoto per poterle utilizzare la prossima volta
  • Non riempite i roll con troppo riso o avrete difficoltà a chiuderli
  • Coprite la tovaglietta in bamboo con pellicola trasparente per non sporcarla: alla fine della preparazione basterà eliminare la pellicola per avere la tovaglietta perfettamente pulita
  • La parte lucida dell’alga va sempre rivolta verso il basso quando preparate i roll (la parte opaco va a contatto col riso)
  • Calcolate che per 500 g di riso (crudo) ne occorrono altrettanti tra pesce, frutta, verdura e/o formaggio.

Buone scorpacciate di sushi!

Federica Bianchi

Articoli correlati

Categorized: Ricette
Tagged: ,
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione